F1 | Ferrari: con l'inflazione 8 milioni di sviluppi in meno?

Il limite di spesa quest'anno è stato fissato in 140 milioni di euro, ma l'esplosione dell'inflazione rischia di erodere in modo importante il potere d'acquisto dei top team. L'ISTAT in Italia ha registrato un aumento dello 0,9% su base mensile e del 5,7% su base annua. La Ferrari come gli altri top team chiedono una revisione delle spese per rispettare i piani di sviluppo che erano stati programmati e che ora andrebbero a pallino.

F1 | Ferrari: con l'inflazione 8 milioni di sviluppi in meno?
Carica lettore audio

Siamo solo alla seconda gara di 23 previste in calendario e già c’è l’esigenza di affrontare temi molto importanti per la stabilità del campionato che meglio non poteva partire con il GP del Bahrain grazie all’avvio della nuova era con le monoposto a effetto suolo.

L’appuntamento di Sakhir ha confermato che le monoposto possono stare più vicine senza patire una grave perdita di carico aerodinamico, sebbene i sorpassi non siano così semplici come poteva sembrare sulla carta. Se dal punto di vista tecnico le indicazioni sembrano positive, ci sono altri aspetti come quello finanziario che creano qualche preoccupazione.

Mohammed ben Sulayem, Presidente FIA con Stefano Domenicali, Presidente Formula 1

Mohammed ben Sulayem, Presidente FIA con Stefano Domenicali, Presidente Formula 1

Photo by: Steven Tee / Motorsport Images

Ad aprire l’argomento era stato il presidente e CEO di F1, Stefano Domenicali, che nell’intervista rilasciata a Motorsport.com aveva posto l’accento sul Budget Cap…
“Ci sono due temi aperti su questo fronte. Il primo è quello del controllo, perché se a chi deve verificare sfugge qualcosa, crolla tutto il sistema. Oggi non basta verificare solo il fronte tecnico, ma serve anche un severo controllo finanziario, e per questo la Federazione Internazionale si sta attrezzando per essere ancora più robusta nel suo ruolo di garante”.

Poi il manager imolese ha toccato il tema più caldo adesso…
“Il secondo punto è quello relativo ad alcune variabili che al momento del varo del regolamento finanziario erano difficili da prevedere. L’inflazione sta andando in una direzione non preventivabile, ed anche i costi di trasporto nelle ultime settimane sono saliti in un modo difficile da prevedere. Ci saranno delle discussioni per trovare le giuste soluzioni, tenendo sempre al centro il principio che si deve garantire a tutti la stessa disponibilità”.

Leggi anche:

La questione è molto sentita, specie dai top team che hanno programmato degli sviluppi delle monoposto in funzione della disponibilità economica prevista di 140 milioni di euro.

L’inflazione sta galoppando: secondo l’ISTAT a febbraio in Italia si è registrato un aumento dello 0,9% su base mensile e del 5,7% su base annua (da +4,8% del mese precedente), un livello che non si registrava dal novembre 1995.

Charles Leclerc e Mattia Binotto festeggiano la vittoria in Bahrain

Charles Leclerc e Mattia Binotto festeggiano la vittoria in Bahrain

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

E' preoccupato anche Mattia Binotto, team principal della Ferrari...
“L’inflazione sta pesando su tutti noi e sta limitando le possibilità di sviluppo. Dovremo ragionare fra tutti i team, la FIA e la F1 per ritoccare il limite del Budget Cap almeno per il valore dell’inflazione per concedere un po’ più di spazio e libertà allo sviluppo. Fintanto che non si fa questo ritocco siamo tutti bloccati dal regolamento finanziario. Anche noi come Ferrari ce ne rendiamo conto: serve poter ritoccare ma non di troppo il valore dell’inflazione”.

Ovviamente il fenomeno si diffonde in modo non omogeneo nelle diverse economie e, oltre a ridurre il potere d’acquisto delle squadre, può anche determinare delle differenze nella spesa permesse creando delle sperequazioni che possono impattare sui risultati in pista.

Il tema è molto delicato, perché se le squadre più ricche cercheranno di cavalcare questo argomento molto concreto per allargare le maglie dei Budget Cap, i team più piccoli proveranno a mantenere lo status quo. Se si considera valido li valore dell’inflazione certificato dall’ISTAT del 5,7% su base annua si parla di una disponibilità economica in più di quasi 8 milioni di euro. Non sono proprio bruscolini…

Meccanici Ferrari al lavoro nel garage

Meccanici Ferrari al lavoro nel garage

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1 | Gasly: vicina la prima penalità a causa del rogo di Sakhir
Articolo precedente

F1 | Gasly: vicina la prima penalità a causa del rogo di Sakhir

Prossimo Articolo

F1 | Hamilton: "Mai aspettato le scuse della Federazione"

F1 | Hamilton: "Mai aspettato le scuse della Federazione"