Arrivabene: "Ora vacanze, poi miglioreremo la SF15-T"

condivisioni
commenti
Arrivabene:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
28 lug 2015, 15:10

Il team principal della Ferrari ha inoltre dichiarato di non voler ancora decidere sul futuro di Raikkonen

La partenza, Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari
Il vincitore Sebastian Vettel, Ferrari festeggia con Maurizio Arrivabene, Ferrari Team Principal
Maurizio Arrivabene, Ferrari Team Principal
Sebastian Vettel, Ferrari con Maurizio Arrivabene, Ferrari Team Principal

Maurizio Arrivabene si sta goendo in pieno il bel successo della Ferrari colto nel fine settimana appena trascorso sul tracciato dell'Hungaroring, in Ungheria. 

La vittoria di Sebastian Vettel è la seconda della stagione per la Scuderia di Maranello, che ha così raggiunto uno degli obiettivi fissati a inizio anno dallo stesso manager italiano e da Sergio Marchionne, presidente del gruppo FCA e della Ferrari stessa, ma in provincia di Modena non hanno alcuna intenzione di sedersi sugli allori.

L'obiettivo è chiaro: sfruttare la pausa estiva per ricaricare le pile e successivamente spingere ancora in fabbrica per migliorare ulteriormente la già buona SF15-T e diminuire il gap che separa le Rosse dalle Mercedes W06 Hybrid, in vista del 2016. Dalle parole di Arrivabene passa inoltre un altro concetto: la decisione sul futuro di Kimi Raikkonen non sarà certo presa nel mese di agosto.

"L'obiettivo è focalizzarci sulla macchina 2015 per ridurre il gap coi rivali - ha dichiarato Arrivabene - ci sarà tempo per parlare di piloti. Kimi ha fatto una bella gara, purtroppo ha avuto un problema e la doppietta è sfumata. Ora abbiamo un break di 4 settimane prima del Belgio, incluse due settimane di chiusura forzata della fabbrica. In estate normalmente non si decide, non si lavora né si pensa. Si va a nuotare, in montagna, in bicicletta o altro. È un break, altrimenti sarebbe lavoro".

Prossimo articolo Formula 1
Emergono nuovi dati sull'incidente di Jules Bianchi

Articolo precedente

Emergono nuovi dati sull'incidente di Jules Bianchi

Prossimo Articolo

Ma per favore non chiamiamola partenza manuale!

Ma per favore non chiamiamola partenza manuale!
Carica commenti