Ferrari anticipa a Sochi l'ibrido evoluto per Leclerc

Il debutto dei nuovi componenti dell'ERS era stato programmato per il GP della Turchia, ma a Maranello sono riusciti a completare l'assemblaggio di una power unit nuova per la Russia. E' per questo che Leclerc omologherà venerdì la PU4 e partirà in fondo alla griglia. La scelta del monegasco è stata fatta perché sulla sua SF21 c'è ancora la batteria dell'Ungheria, quella del crash al via sull'acqua. Sainz l'avrà a Istanbul.

Ferrari anticipa a Sochi l'ibrido evoluto per Leclerc

La Ferrari riesce ad anticipare il debutto del motore 065/6 evo con un’unità che è venuta pronta in tempo per Sochi. La Scuderia, quindi, porta il nuovo sistema ibrido nel GP di Russia e lo affiderà a Charles Leclerc che omologherà il motore 4 e domenica scatterà in fondo alla griglia di partenza.

I tecnici hanno scelto il pilota monegasco solo per una ragione: sulla SF21 #16 c’è ancora la batteria che faceva parte della power unit 2 che è stata danneggiata dal crash al via del GP di Ungheria.

Nel team di Maranello, quindi, hanno deciso di intervenire sul pacchetto più a rischio, mentre Carlos Sainz dovrebbe disporre della nuova unità in occasione del GP della Turchia, seguendo le tempistiche dei piani iniziali.

Con gli aggiornamenti della power unit Carlos Sainz dovrebbe beneficiare di una decina di cavalli in più (c’è chi ha sottolineato che l’incremento di potenza è a una cifra per non enfatizzare troppo il salto prestazionale) grazie a un sistema ibrido in grado di assicurare una maggiore efficienza energetica, oltre a elementi miniaturizzati e, quindi, anche più leggeri.

La Ferrari non si aspetta grandi cambiamenti nelle performance, ma conta di raccogliere informazioni molto importanti sul comportamento del nuovo ERS in vista dell’utilizzo sul motore del 2022 che adotterà, invece, delle interessanti soluzioni innovative.

Quanto meno in Russia la Scuderia rinuncia alla battaglia con la McLaren per il terzo posto nel mondiale Costruttori: con Leclerc costretto a scattare dalla coda della griglia sarà difficile arginare le aspettative della squadra di Woking che è tornata a casa dopo la doppietta di Monza.

Naturalmente Carlos Sainz non avrà vincoli nella trasferta di Sochi e toccherà allo spagnolo cercare di difendere al meglio, anche se da solo, i colori del Cavallino.

condivisioni
commenti
GP di Monaco: il weekend di gara diventa di soli tre giorni
Articolo precedente

GP di Monaco: il weekend di gara diventa di soli tre giorni

Prossimo Articolo

Raikkonen torna ma Alonso gli ha rosicchiato due GP nelle presenze

Raikkonen torna ma Alonso gli ha rosicchiato due GP nelle presenze
Carica commenti
F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Formula 1
26 ott 2021
Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
26 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021