F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari ali scariche: dimezzato il flap mobile rispetto a Spa

La squadra del Cavallino vuole cancellare nel GP d'Italia la cocente delusione di Spa-Francorchamps: il team di Maranello ha portato ali molto scariche disegnate apposta per l'appuntamento nel "tempio della velocità" dove conta l'efficienza aerodinamica più della spinta verticale, ragion per cui si usano le ali con minore incidenza della stagione.

Ferrari ali scariche: dimezzato il flap mobile rispetto a Spa

La Ferrari non si arrende alle difficoltà. Per il GP d’Italia a Monza la squadra del Cavallino vuole cancellare la figuraccia rimediata a Spa Francorchamps con Sebastian Vettel, 13esimo, e Charles Leclerc, 14esimo.

I tecnici del Reparto Corse hanno deliberato un’aerodinamica particolarmente scarica, adottando diverse ali anteriore e posteriore, su un tracciato come dello del “tempio della velocità” nel quale conta l’efficienza aerodinamica più che la downforce.

Nel posteriore si osserva un’ala che mostra il profilo principale praticamente piatto, mentre il flap mobile è sollevato dal main plain di un paio di centimetri.

Ferrari SF1000: comparazione fra l'ala scarica bocciata a Spa (a sinsitra) e quella utilizzata in Belgio con il doppio T-wing

Ferrari SF1000: comparazione fra l'ala scarica bocciata a Spa (a sinsitra) e quella utilizzata in Belgio con il doppio T-wing

Photo by: Giorgio Piola

È interessante notare che la corda di questo elemento è quasi della metà rispetto alla versione già scarica di Spa e nel bordo di uscita si osserva una riduzione della superficie con un taglio significativo verso la paratia laterale.

È scomparso anche il nolder del GP del Belgio, alla ricerca della massima penetrazione dell’aria, alla ricerca della migliore velocità di punta, nonostante la carenza di potenza del motore valutata in circa una cinquantina di cavalli dalla power unit Mercedes.

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore per Monza

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore per Monza

Photo by: Giorgio Piola

Anche l'ala anteriore, sopra quella montata sulla monoposto di Charles Leclerc, evidenzia l'ultimo flap supplementare che è quasi neutro per ridurre la resistenza all'avanzamento: la soluzione è estrema con una corda ridottissima anche nella parte più interna, che di solito è utilizzata per generare del carico aerodinamico.

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore con l'ultimo flap a corda minima

Ferrari SF1000, dettaglio dell'ala anteriore con l'ultimo flap a corda minima

Photo by: Giorgio Piola

condivisioni
commenti
MonzaDays 2020: a scuola di pit-stop al Museo Alfa Romeo
Articolo precedente

MonzaDays 2020: a scuola di pit-stop al Museo Alfa Romeo

Prossimo Articolo

Monza: andare oltre i track limits significa perdere due giri!

Monza: andare oltre i track limits significa perdere due giri!
Carica commenti
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021