Elkann: "Ferrari: dobbiamo ripartire con umiltà"

Il presidente della Ferrari in una conference call con gli analisti finanziari ha fatto il punto della situazione e a fronte di numeri importanti nel prodotto ha messo in evidenza le debolezze del Cavallino in Formula 1: "Non siamo soddisfatti dei risultati. Un grande passato non vuol dire per forza un grande presente e un grande futuro".

Elkann: "Ferrari: dobbiamo ripartire con umiltà"

John Elkann ha fatto il punto sul 2020 della Ferrari in una conference call con gli analisti finanziari, iniziata con la presentazione dei grandi traguardi raggiunti dalla produzione di serie al netto delle grandi difficoltà affrontate a causa della pandemia:
“Abbiamo ottenuto dei risultati eccezionali, che dimostrano la forza del nostro business. Il 2020, con la sfida del Covid, ci ha permesso di imparare di più sulle nostre forze e debolezze”.

Diverso il bilancio della scorsa stagione sportiva:
“Non siamo soddisfatti dei nostri risultati attuali in Formula 1. Dobbiamo ripartire da questa dolorosa realtà sia per noi stessi sia per i nostri tifosi, concentrandoci sulle nostre priorità per tornare competitivi e vincere. Un grande passato non vuol dire per forza un grande presente e un grande futuro. Dobbiamo ricominciare con umiltà”.

La scelta del nuovo CEO avverrà senza fretta

Nelle ultime settimane Elkann ha trascorso molto tempo a Maranello, parlando molto con i membri della Scuderia e non solo con i quadri dirigenziali. Nell’agenda del presidente della Ferrari c’è anche la scelta del nuovo Amministratore Delegato, ruolo vacante dopo la partenza di Louis Camilleri (ed occupato ad interim dallo stesso Elkann) in attesa che venga identificato il candidato ideale.

“Ci prenderemo il tempo necessario per trovare il migliore AD possibile per poter guidare questa azienda”, ha confermato Elkann, confermando che è stato nominato un comitato per trovare il successore di Camilleri. “La passione di Louis per la Ferrari è senza limiti, ha costruito un gruppo dirigente che continuerà a portare la nostra società a risultati eccezionali. È per questo che sono grato a lui e a tutti i nostri colleghi della Ferrari”.

condivisioni
commenti
F1: Rio de Janeiro abbandona l'idea di costruire una pista
Articolo precedente

F1: Rio de Janeiro abbandona l'idea di costruire una pista

Prossimo Articolo

Report F1: "Ferrari terza forza? Non sarà facile la risalita"

Report F1: "Ferrari terza forza? Non sarà facile la risalita"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021