Eddie Jordan perché fa il "giullare" della Mercedes?

L'ex team manager di F1 consiglia a Toto Wolff di lasciare la F1 ora che la Mercedes è all'apice del successo: l'austriaco dovrebbe togliere dal tavolo i soldi che gli sono stati offerti per il 30% delle quote che l'austriaco detiene, uscendo di scena da vincente. L'irlandese aveva vaticinato anche la cessione del team di Brackley allo sponsor Ineos, lasciando intendere che stanno maturando grandi camiamenti nella squadra. Riguarderanno anche Hamilton?

Eddie Jordan perché fa il "giullare" della Mercedes?

Eddie Jordan non perde occasioni per dare “consigli” a Toto Wolff. Quasi fosse un moderno giullare, l’irlandese ha riservato a Ziggo Sport le sue verità sulla Mercedes. Secondo l’ex titolare del team omonimo, il capo di Mercedes Motorsport dovrebbe lasciare il suo ruolo nel team della Stella, proprio mentre la squadra di Brackley è ancora al vertice.

Toto sta valutando un paio di proposte che il presidente del Gruppo Daimler, Ola Kallenius, gli ha fatto per liquidargli il 30% delle quote che detiene. Stando alle indiscrezioni l’austriaco resterà nella squadra un altro anno, anche se con un ruolo diverso che non lo impegnerà a tempo pieno, liberandolo dalla presenza a tutte le gare.

Proprio Jordan, da buon giullare, aveva vaticinato che lo sponsor Ineos avrebbe rilevato le quote di maggioranza del team Mercedes a titolo definitivo, scatenando la pronta reazione di Toto che ha smentito l’uscita dalla F1 del marchio tedesco subito dopo aver firmato il nuovo Patto della Concordia, ma lasciando aperta la porta che la società petrolchimica possa entrare nel pacchetto azionario con una quota di minoranza, liquidando magari la parte di Wolff.

Parlando alla Tv olandese Jordan ha spiegato: "L'unica cosa di cui ero certo è che Ineos vorrebbe acquistare la squadra e che i rapporti fra Toto e Ola (Kallenius, presidente Daimler) sono stati tesi. Wolff, a essere molto onesto, è da paragonare a grandi come Frank Williams, e Ron Dennis: è stato sensazionale, ma è ora che pensi a se stesso”.

Secondo Jordan avrebbe senso per Toto lasciare la squadra Mercedes all’apice del suo risultato, visto che conquisterà il settimo titolo mondiale di fila:

"Sono sicuro che si sta stancando della situazione. Ha vinto tutti i campionati dell’era irida e ha creato un mito attorno a Lewis Hamilton e alla squadra. Nella vita c’è un momento positivo per uscire e un altro che potrebbe essere molto brutto. Toto colga il momento e non perda tempo, prenda il soldi che sono stati messi sul tavolo, perché non ce ne saranno così tanti in futuro…”.

E, quasi a caricare ulteriormente le sue parole, Jordan ha fatto uno spot a favore di Max Verstappen, l’idolo degli olandesi, sostenendo che l’arancione sarebbe in grado di battere anche Lewis Hamilton a parità di condizioni, invocando che l’esa-campione passi alla Red Bull per dimostrare che possa essere il più grande pilota di sempre se dovesse aver ragione di Max.

Hamilton in uscita dalla Mercedes, ma per andare dove? Il giullare, in epoca Medioevale prendeva in giro il regnante in tono scanzonato, ma spesso diceva anche grandi verità. Cosa sa Eddie di casa Mercedes?

condivisioni
commenti
Raikkonen segreto: chi è il Kimi che eguaglia il record di GP
Articolo precedente

Raikkonen segreto: chi è il Kimi che eguaglia il record di GP

Prossimo Articolo

Renault: Alonso ha fatto ritorno a Enstone

Renault: Alonso ha fatto ritorno a Enstone
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021