F1: doppia gara ad Austin per tappare il buco di Singapore?

Il circuito texano ha già dato la propria disponibilità ad ospitare due GP consecutivi. Soluzione che appare probabile anche perché, oltre alla già avvenuta cancellazione di Singapore, sono a rischio anche Messico e Brasile. Se dovesse saltare anche il Giappone, si correrebbe ai ripari con una gara europea e si potrebbe chiudere la stagione con 21 GP.

F1: doppia gara ad Austin per tappare il buco di Singapore?

Il calendario della stagione 2021 di Formula 1 non dovrebbe subire sorprese fino al Gran Premio di Russia, in programma il 16 settembre. Dopo Sochi era originariamente prevista la tappa di Singapore, ma la cancellazione della gara (prevista il 3 ottobre) secondo alcuni addetti ai lavori ha messo a rischio anche la successiva trasferta a Suzuka (10 ottobre). Molto dipenderà dalla situazione in cui si troverà il Giappone il prossimo autunno, ma intanto Liberty Media lavora a pieno ritmo per non farsi trovare impreparata.

Per sostituire la tappa di Singapore si sta valutando la possibilità di disputare una doppia gara ad Austin, presente in calendario il 24 ottobre per il tradizionale Gran Premio degli Stati Uniti. Non è ancora chiaro se la seconda corsa è stata pensata per il weekend precedente o quello successivo, poiché il 31 ottobre è attualmente in calendario il Gran Premio del Messico, seguito a sua volta il 7 novembre da quello del Brasile. L’impressione è che i due eventi post-Austin non siano per nulla solidi, al punto da valutare una doppia gara negli Stati Uniti per non limitare la trasferta oltreoceano ad un solo evento.

“Una doppia gara sulla nostra pista è una possibilità – ha confermato a ESPN Bobby Epstein, responsabile del Circuit of the Americas – ma non abbiamo ancora firmato alcun accordo in merito. Posso però dire che da parte nostra c’è la massima disponibilità, siamo un circuito permanente e non abbiamo problemi ad ospitare più gare”.

Lo scenario attuale vede il Mondiale 2021 avviato verso ventuno Gran Premi, anche qualora dovessero dare forfait Giappone, Messico, Brasile e Australia. Se salterà la trasferta di Suzuka è probabile che Liberty Media cercherà una sede europea per coprire la data del 10 ottobre (con Istanbul sempre in cima alla lista) per poi puntare sugli Usa per il doppio appuntamento di Austin e far successivamente rotta in Medio Oriente per il sempre più certo GP di Sakhir (data possibile 21 novembre). Il finale, come prevede il calendario, sarà il back-to-back Arabia Saudita e Abu Dhabi, rispettivamente il programma il 5 e 12 dicembre.

condivisioni
commenti
F1: dopo le ali flessibili, "scoppia" il caso delle pressioni delle gomme

Articolo precedente

F1: dopo le ali flessibili, "scoppia" il caso delle pressioni delle gomme

Prossimo Articolo

F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario

F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario
Carica commenti
GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021
Piola: "Le scelte tattiche Red Bull sono di chi si sta difendendo" Prime

Piola: "Le scelte tattiche Red Bull sono di chi si sta difendendo"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano il sabato di qualifica del Gran Premio d'Ungheria, caratterizzato da giochi di nervi e tattiche...

Formula 1
31 lug 2021
Chinchero: "McLaren davanti? Non darei per spacciata la Ferrari" Prime

Chinchero: "McLaren davanti? Non darei per spacciata la Ferrari"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentano le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
31 lug 2021