Diluvia ad Austin: le qualifiche continuano a slittare

Gli spettatori sulle tribune non si arrendono, quindi la FIA sta provando a dargli una chance

La pioggia non da tregua al circuito di Austin, ma per il momento il Circus della Formula 1 non si è arreso all'idea di non disputare le qualifiche del Gp degli Stati Uniti, anche se da poco è stato annunciato un altro ritardo di mezz'ora, che porta a due ore il gap rispetto all'inizio previsto per le 20 italiane.

Del resto, gli spettatori non ne vogliono proprio sapere di abbandonare le tribune ed anche nei box stanno facendo il possibile per tenere alta l'attenzione. C'è chi gioca a calcio (Rosberg), chi balla (Ricciardo e Kvyat), chi improvvisa una gara di canottaggio (i meccanici Williams).

La sensazione comunque è che alla lunga non ci sarà alternativa a quella di rimandare definitivamente la sessione, nella speranza che le condizioni climatiche possano migliorare, permettendo di disputarla domani mattina.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio degli Stati Uniti
Circuito Circuito delle Americhe
Articolo di tipo Ultime notizie