Cosworth rinuncia al bando FIA del motore standard

Cosworth rinuncia al bando FIA del motore standard

Kevin Kalkhoven considera la proposta economicamente inaccettabile e con tempi troppo ristretti

La Cosworth ha desistito. Il blasonato motorista inglese per voce di uno dei suoi titolari, Kevin Kalkhoven, ha rinunciato all'idea di partecipare al bando che la FIA ha lanciato per trovare il fornitore del motore standard che la Federazione Internazionale ha intenzione di adottare nel 2017 per offrire un'alternativa a basso costo alle attuali power unit.

Kevin Kalkhoven è categorico:
"Abbiamo dato un'occhiata al tender e cercato di capire  quali sarebbero i potenziali clienti: la risposta è stata semplice, essenzialmente la Red Bull, in quanto è la squadra che non ha un contratto per la fornitura di un motore a lungo termine. Poi abbiamo guardato quali sarebbero i costi per sviluppare un motore da zero e i conti non tornano". 

E qui casca l'asino della proposta FIA...
"Il progetto non è economicamente sostenibile: bisognerebbe fornire il motore a 6/7 milioni di euro all'anno, quando il costo di progettazione e sviluppo sarebbe di 20 milioni di sterline, senza contare le spese di assistenza in pista. Non solo ma anche i tempi sono troppo stretti per realizzare un propulsore che non esiste nemmeno sulla carta. Potremmo farlo, ma la la società è già molto occupata, per cui non avrebbe senso distogliere delle energie per un progetto che non darebbe alcun guadagno". 

Kalkhoven ha anche forti dubbi che si possa trovare un valido balance of performance fra il motore standard e le power unit:
"Non vedo come si possano pareggiare le prestazioni da propulsori tanto diversi. E' pura follia!".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie