Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP degli Stati Uniti

F1 | Consiglio Mondiale: no a 3 PU 2024, mono benzina dal 2026?

Il comunicato FIA che commenta le decisioni del Consiglio Mondiale che si è riunito a Ginevra non parla di un ritorno a tre power unit nel 2024. Evidentemente deve esser stato valutato il calendario che aggiungerà due gare l'anno prossimo arrivando a 24 appuntamenti: i motoristi avrebbero dovuto avviare un piano per allungare la vita delle attuali unità, sostenendo costi che non erano previsti. Per quanto riguarda il 2026 si sta aprendo al mono fornitore di carburante che non era nelle priorità.

Red Bull Racing RB19, Power Unit

La FIA ha pubblicato il comunicato stampa a seguito del Consiglio Mondiale della FIA che si è tenuto a Ginevra. A livello di power unit non c’è alcun accenno di ridurre il numero dei motori a tre, come era stato ventilato, tenuto conto che il calendario, invece, si dilaterà a 24 Gran Premi.

Molti Costruttori avevano avversato la proposta che era stata portata in F1 Commission perché scendere a tre unità all’anno avrebbe imposto allungare la vita alle attuali PU, imponendo un serio lavoro al banco che non era pianificato nei costi del prossimo anno, tenuto conto che l’attenzione è finalizzata alla nascita dei motori 2026.

E anche in questo ambito, a seguito del lavoro svolto delle pertinenti commissioni e dai gruppi di lavoro, il Consiglio Mondiale ha approvato diversi perfezionamenti ai regolamenti sportivi, tecnici e finanziari delle power unit 2026 con l’accordo dei Costruttori.

Gli aspetti più ficcanti riguardano la fornitura delle power unit alle nuove squadre, tipo Andretti Racing che ha già superato il primo vaglio della FIA e ora deve superare la tagliola del promotore F1 che deve fare i conti con l’avversità della maggioranza delle squadre impegnate nel Circus.

La F1 nel 2026 adotterà il bio-fuel e l'e-fuel, ma ci sarà un mono fornitore?

Photo by: Andrew Hone / Motorsport Images

La F1 nel 2026 adotterà il bio-fuel e l'e-fuel, ma ci sarà un mono fornitore?

Un altro tema sensibile riguarda lo sviluppo del carburante. Nell’intervista che Nikolas Tombazis ci aveva rilasciato al GP d’Italia, il responsabile monoposto della FIA, aveva assicurato la volontà di lasciare libera la ricerca nella benzina a zero emissioni che poteva essere l’e-fuel o il bio fuel.

Ora ci sarebbe la spinta di procedere alla scelta di un mono-fornitore per evitare che il campionato di F1 possa diventare una battaglia di petrolieri. Sembra che non siano state prese delle decisioni definitive, anche perché puntare sulla mono benzina porterebbe ad escludere marchi che investono molto sulla F1. L’argomento, quindi, è spinoso e va visto non solo da un punto di vista puramente tecnico, ma anche politico e finanziario.

Magari se ne saprà di più dal prossimo Consiglio Mondiale che si riunirà a Baku in Azerbaijan il 6 dicembre.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Haas tradisce la Ferrari e segue i concetti della Red Bull
Prossimo Articolo F1 | Consiglio Mondiale: sale a 1 milione il tetto massimo di multa

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia