Clamoroso: Alonso contende a Vettel la Renault

La Renault dopo aver perso Ricciardo cerca un'alternativa di nome: a Sebastian Vettel si aggiunge a sorpresa Fernando Alonso, in una sfida fra campioni del mondo che affonda a dieci anni fa.

Clamoroso: Alonso contende a Vettel la Renault

Nel 2010 Sebastian Vettel e Fernando Alonso si contesero fino all’ultimo giro dell’ultima gara il titolo Mondiale, al termine di una stagione serratissima conclusa con quattro punti di differenza a favore del tedesco della Red Bull.

Copione riproposto due anni dopo, dove i punti a favore di Vettel furono solo tre. A distanza di dieci anni dall’inizio dei loro confronti in pista, Vettel e Alonso sono ancora in competizione, ma questa volta la contesa non è in casco e tuta.

I due campioni del Mondo sono entrambi nella lista della Renault, costretta ad entrare nel mercato piloti per trovare il sostituto di Daniel Ricciardo (passato in McLaren) ma a differenza dei verdetti di dieci ed otto anni fa, questa volta è Alonso ad essere in vantaggio.

Sul taccuino del team principal Cyril Abiteboul ci sono anche altri candidati, ma per la Casa francese poter avere tra le sue fila un nome di peso come quelli di Vettel o Alonso sarebbe un tassello importante per sperare in un rilancio del programma F1.

Nella giornata di ieri sul canale Twitter della Renault è apparsa una foto di Fernando Alonso sul podio del Gran Premio di Francia del 2004: prima una foto in formato notebook, poi una successiva immagine da utilizzare come sfondo per gli smartphone.

Poco dopo ecco la risposta dello spagnolo, con l’icona del ‘diavoletto’ sorridente ed un’immagine di una tribuna zeppa di sostenitori di Fernando in divisa Renault al Gran Premio di Spagna del 2006.

Rimpatrio in vista? Dopo innumerevoli speculazioni su un presunto ritorno di Alonso in Formula 1 che si sono susseguite (soprattutto in Spagna) dopo il suo ritiro a fine 2018, questa volta sembra esserci una base concreta.

Per quanto possa essere affascinante inseguire altri traguardi, Alonso non si è mai immunizzato dal richiamo della Formula 1, ma ha dovuto fare di necessità virtù. Ha accettato sfide, frequentato altri podi, ma il pensiero fisso è sempre stato un ritorno nel Circus.

Fernando sembra davvero interessato all’ultimo giro di giostra, e questa volta anche la Renault ha lanciato segnali di interesse. Saranno però cruciali le garanzie tecniche nel lungo periodo richieste dallo spagnolo, un passaggio fondamentale soprattutto a causa di qualche punto interrogativo emerso negli ultimi tempi sul futuro del programma Renault in Formula 1. Garanzie che ovviamente Abiteboul dovrà fornire (qualcosa le trattative entrassero nel vivo) anche a Vettel.

La variabile Vettel

Terminata l’esperienza a Maranello e con le porte di McLaren e Red Bull ufficialmente chiuse, per Vettel l’opportunità Renault (se si escludono i possibili clamorosi colpi di scena in Mercedes) diventa l’unica concreta alternativa allo stop.

Che farà Seb? Tutto dipenderà dalle motivazioni, dalla voglia di mettersi in gioco e di lottare per obiettivi che Vettel ha conosciuto solo ai tempi della Toro Rosso, dodici anni fa. Su un lato della bilancia immaginiamo che possa esserci la voglia di staccare la spina per un po', di dedicare a sé stesso e alla famiglia del tempo, unico lusso che un pilota di Formula 1 in attività non può permettersi. Sull’altro piatto c’è probabilmente la consapevolezza che a 32 anni si può dire ancora tanto e dirlo anche bene.

Per quanto possa essere difficile oggi immaginare Vettel in tuta giallo-nera, non è una possibilità da escludere se le esigenze delle due parti in causa dovessero coincidere.

Secondo alcuni addetti ai lavori la posizione di Alonso sarebbe prioritaria, ma quella di Vettel non è molto distante. Sarà uno dei prossimi verdetti del mercato, ma potrebbe volerci ancora del tempo. Qualora la trattativa non sfociasse in un accordo, per Vettel si profila un’unica soluzione: un anno di stop, da trascorrere pensando ad un futuro tutto da scrivere.

condivisioni
commenti
Sainz (Ferrari) e Ricciardo (McLaren): annunci in vista!

Articolo precedente

Sainz (Ferrari) e Ricciardo (McLaren): annunci in vista!

Prossimo Articolo

F1: McLaren ufficializza l'arrivo di Ricciardo dal 2021

F1: McLaren ufficializza l'arrivo di Ricciardo dal 2021
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021