Chester: "Il ritiro di Pastor per l'urto sui cordoli da 17G"

Il dt della Lotus scarica la responsabilità dal pilota per il problema alla frizione che ha causato lo stop a Spa

Il ritiro di Pastor Maldonado non è stato causato dal pilota venezuelano. Alan Permane, responsabile delle operazioni di pista della Lotus, lo aveva accusato senza troppi giri di parole di aver danneggiato la frizione che lo ha costretto al ritiro nel corso del secondo giro del Gp del Belgio. Il direttore tecnico, Nick Chester, ha rivelato invece che Pastor si è dovuto fermare a causa di un impatto sui cordoli dell’Eau Rouge che è stato misurato in 17G.

Il venezuelano che è scattato settimo nel Gp di Spa Francorchamps, ha dovuto rallentare per una perdita di potenza sulla power unit Mercedes montata sulla sua Lotus E23 Hybrid sul rettilineo del Kemmel. Maldonado è poi riuscito a rientrare ai box con una monoposto recalcitrante prima del settimo ritiro in undici gare disputate quest’anno.

"Stiamo ancora verificando tutte le parti – ha ammesso Nick Chester - , ma Pastor ha avuto un duro impatto sui cordoli dell’Eau Rouge che è stato misurato in 17G. E’ per effetto di questo urto che si è registrata la perdita di potenza, dal momento che si è danneggiata la valvola che regola la frizione che lo ha costretto allo stop”.

Il weekend belga non era iniziato nel modo migliore per Maldonado che aveva sbattuto al venerdì nella prove libere: il sudamericano potrebbe essere scaricato l’anno prossimo, nonostante disponga di una dote di sponsor molto ricca grazie PDSVA.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Pastor Maldonado
Articolo di tipo Ultime notizie