Caso benzina Leclerc: Ferrari multata di 50 mila dollari!

Il collegio dei commissari sportivi del GP di Abu Dhabi si è limitato a sanzionare la Scuderia con una pesantissima ammenda per la dichiarazione inappropriata del team che ha dichiarato 4,88 kg di carburante in meno di quelli che effettivamente era stati imbarcati nel serbatoio.

Caso benzina Leclerc: Ferrari multata di 50 mila dollari!
Carica lettore audio

Una multa salatissima, ma niente più. La Ferrari è stata sanzionata di 50 mila dollari per una dichiarazione inappropriata. Il caso benzina che ha tenuto banco nel pre-gara del GP di Abu Dhabi si è sgonfiato con la decisione numero 51 dei commissari sportivi che hanno punito la Scuderia con una pesante ammenda dal momento che la squadra ha disatteso la direttiva tecnica TD 14/19 e ha violato l'articolo 12.1.1.i del Codice sportivo internazionale.

La direttiva tecnica TD14/19 della FIA parla chiaro: le squadre devono dichiarare la quantità di carburante imbarcata sulle monoposto, visto che i commissari tecnici della FIA pesano le macchine a fine GP e così possono sapere con precisione quanto carburante è stato consumato durante la gara.

Il limite concesso dal regolamento è di 110 kg di benzina, ma a questo limite si aggiunge il carburante necessario a coprire i giri di pre-griglia, il giro di formazione e quello di rientro al parco chiuso dopo la gara.

Stando alle indiscrezioni emerse dal paddock i team ad Abu Dhabi avrebbero stivato nel serbatoio non più di 104 - 106 kg, trattandosi di una pista poco critica per quanto riguarda i consumi, ben sapendo che i piloti avrebbero dovuto fare “fuel saving” durante alcune fasi della corsa, ricorrendo al lift and coast (rilascio parziale dell’acceleratore prima del punto di staccata) o attivando mappature di motore meno aggressive (proprio Leclerc ha fatto uso di mappa 4 per risparmiare benzina).

Leggi anche:

I commissari tecnici, quindi, hanno modo di confrontare la quantità di carburante usata con i dati di consumo del famigerato flussometro, avendo un parametro in più per capire se c’è qualcuno che potrebbe fare il furbo.

Ma cosa è successo prima del GP di Abu Dhabi? Il commissario dei box destinato alla Ferrari ha controllato quando è stato fatto il rifornimento nel regime di parco chiuso e ha annotato quanta benzina è stata immessa nel serbatoio. Le squadra, prima del via della gara, per ottemperare alla TD14/19 devono autocertificare la benzina immagazzinata nella macchina.

Jo Bauer, delegato tecnico della FIA, ha riscontrato una discordanza di 4,88 kg fra i due dati e ha segnalato l’anomalia ai commissari sportivi nel documento 34.

Il collegio giudicante si è preso il tempo di affrontare la questione nel dopo gara per dare modo al team Ferrari di seguire il GP regolarmente dal muretto e poi avere modo di presentare la propria difesa: i rappresentanti del Cavallino sono stati convocati alle 19,45 ora locale (16,45 ora italiana) con il documento 36. Poi l'esito dopo una lunga discussione: 50 mila dollari di multa.

Come è stato possibile l'errore? Nel paddock c'è chi storce la bocca perché si aspettava ben altro provvedimento, ma la Ferrari non ha superato il limite dei 110 kg e non ha superato i limiti di consumo del flussometro, ragione per cui solo l'errata comunicazione è costata alla squadra quanto un insafe release.

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
1/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
2/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, arriva sulla griglia
Charles Leclerc, Ferrari, arriva sulla griglia
3/20

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, sulla griglia
Charles Leclerc, Ferrari, sulla griglia
4/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
5/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90
Charles Leclerc, Ferrari SF90
6/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90
Charles Leclerc, Ferrari SF90
7/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Alexander Albon, Red Bull RB15, Lando Norris, McLaren MCL34 e il resto delle auto all'inizio della gara
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Alexander Albon, Red Bull RB15, Lando Norris, McLaren MCL34 e il resto delle auto all'inizio della gara
8/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90
Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90
Charles Leclerc, Ferrari SF90
10/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90
Charles Leclerc, Ferrari SF90
11/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90
Charles Leclerc, Ferrari SF90
12/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90
Charles Leclerc, Ferrari SF90
13/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato, festeggia con lo Champagne
Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato, festeggia con lo Champagne
14/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato
Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato
15/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato
Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato
16/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato, sul podio con il trofeo
Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato, sul podio con il trofeo
17/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato, sul podio con il trofeo
Charles Leclerc, Ferrari, terzo classificato, sul podio con il trofeo
18/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
19/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Foto ufficiale del Team Ferrari, che include Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari e Laurent Mekies, Direttore Sportivo, Ferrari
Foto ufficiale del Team Ferrari, che include Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari e Laurent Mekies, Direttore Sportivo, Ferrari
20/20

Foto di: Manuel Goria / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mondiale Costruttori F1 2019: la classifica finale
Articolo precedente

Mondiale Costruttori F1 2019: la classifica finale

Prossimo Articolo

Ferrari in difesa, Red Bull all'attacco, Mercedes mostrusa!

Ferrari in difesa, Red Bull all'attacco, Mercedes mostrusa!