F1, Budapest, Libere 2: le Mercedes suonano Verstappen

Bottas è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP d'Ungheria. Il finlandese con un caldo torrido ha preceduto Hamilton di appena 27 millesimi, ma domani le condizioni climatiche saranno molto meno estreme. Verstappen è solo terzo con la Red Bull distanziato di quasi tre decimi. La sorpresa di giornata è Ocon quarto con l'Alpine. Hanno deluso le Ferrari con Leclerc 11esimo e Sainz 12esimo.

F1, Budapest, Libere 2: le Mercedes suonano Verstappen

Nell'inferno dell'Hungaroring con 63 gradi di asfalto, sette in più rispetto al mattino, la Mercedes ha messo due W12 davanti a tutti con Valtteri Bottas capace di arrivare a 1'17"012 con le gomme soft. Il finlandese è stato migliore nel primo e secondo settore, mentre Lewis Hamilton si è rifatto nell'ultimo tratto, limitando il distacco dal compagno di squadra ad appena 27 millesimi di secondo.

Il dominatore del primo turno, Max Verstappen con l'aumento della temperatura sembra aver perso il bilanciamento della Red Bull RB16B accusando un fastidioso sottosterzo nel giro secco. Il favorito olandese, quindi, ha preso quasi tre decimi. Ma attenzione, perché queste condizioni climatiche non si ripeteranno nel weekend (si parla anche di rischio pioggia) per cui non è da escludere che il team di Milton Keynes abbia lavorato di più per la gara, senza forzare in condizioni che non si rivedranno.

Le Mercedes hanno dato un segno della loro competitività su un tracciato che, almeno sulla carta, dovrebbe adattarsi di più alla Red Bull. Le frecce nere hanno voluto dare una dimostrazione della loro superiorità, ma non è escluso che domani vedremo un riallineamento delle prestazioni in funzione di diverse mappature di motore.

Eccellente la prestazione di Esteban Ocon che è stato capace di infilare la sua Alpine fra le due Red Bull: il francese è quarto con un distacco di mezzo secondo da Verstappen, mentre la A521 è riuscita a precedere Sergio Perez di mezzo decimo. Il messicano è stato l'ultimo pilota in grado di scendere a 1'17", mentre Pierre Gasly con l'AlphaTauri ha agguantato un buon sesto posto anche se a un secondo dalla vetta.

Fernando Alonso con la seconda Alpine è settimo davanti a Sebastian Vettel  che si trova a un decimo dalla McLaren di Lando Norris. L'inglese della McLaren si è infilato fra le due Aston Martin, visto che è Lance Stroll a chiudere la top 10.

Le Ferrari non hanno brillato, facendo certamente peggio delle previsioni: Charles Leclerc ha finito 11esimo, seguito come un'ombra dal compagno di squadra Carlos Sainz, che in mattinata era il primo degli altri. E' lecito chiedersi se con questo caldo ci sia stato chi ha lavorato pensando ad altro.

Non ha brillato Daniel Ricciardo con la MCL35 M: l'australiano ha beccato tre decimi dalla Rossa dello spagnolo ed è 13esimo. Positiva la prestazione di Kimi Raikkonen: il finlandese si è ripreso l'Alfa Romeo che aveva affidato alle mani di Robert Kubica e la 14esimo piazza non è affatto nale, considerato che Antonio Giovinazzi è solo 19esimo dopo i guai alla power unit del mattino.

A proposito di guai: Juki Tsunoda ha saltato quasi tutta la sessione perché i meccanici dell'AlphaTauri hanno dovuto ricostruire il retrotreno della AT2 danneggiato nel crash del mattino. Al giapponese hanno sostituito il cambio, il fondo e l'ala posteriore e solo a fine turno è riuscito a completare un run di tre giri che lo ha portato al 17esimo posto con un solo giro cronometrato con le gomme soft.

Le Williams sono 15esima con George Russell e con Nicholas Latifi a ruota. Mick Schumacher con la Haas è 18esimo, mentre il russo Nikita Mazepin chiude la classifica: quello che pesa è il distacco di 4"8 dal vertice, nove decimi dal collega tedesco.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas Mercedes 29 1'17.012     204.794
2 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 27 1'17.039 0.027 0.027 204.722
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull 24 1'17.310 0.298 0.271 204.004
4 France Esteban Ocon Alpine 29 1'17.759 0.747 0.449 202.826
5 Mexico Sergio Perez Red Bull 23 1'17.824 0.812 0.065 202.657
6 France Pierre Gasly AlphaTauri 31 1'18.113 1.101 0.289 201.907
7 Spain Fernando Alonso Alpine 27 1'18.169 1.157 0.056 201.762
8 Germany Sebastian Vettel Aston Martin 31 1'18.228 1.216 0.059 201.610
9 United Kingdom Lando Norris McLaren 25 1'18.313 1.301 0.085 201.391
10 Canada Lance Stroll Aston Martin 30 1'18.320 1.308 0.007 201.373
11 Monaco Charles Leclerc Ferrari 30 1'18.370 1.358 0.050 201.245
12 Spain Carlos Sainz Jr. Ferrari 32 1'18.441 1.429 0.071 201.063
13 Australia Daniel Ricciardo McLaren 26 1'18.737 1.725 0.296 200.307
14 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 21 1'19.277 2.265 0.540 198.942
15 United Kingdom George Russell Williams 29 1'19.292 2.280 0.015 198.905
16 Canada Nicholas Latifi Williams 30 1'19.479 2.467 0.187 198.437
17 Japan Yuki Tsunoda AlphaTauri 3 1'19.671 2.659 0.192 197.959
18 Germany Mick Schumacher Haas 29 1'19.817 2.805 0.146 197.597
19 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 28 1'20.186 3.174 0.369 196.687
20 Russian Federation Nikita Mazepin Haas 28 1'21.881 4.869 1.695 192.616
condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Ungheria: Libere 2
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Ungheria: Libere 2

Prossimo Articolo

Hamilton: "Positivo iniziare il weekend in questo modo"

Hamilton: "Positivo iniziare il weekend in questo modo"
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021