Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
60 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
99 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
116 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
130 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
144 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
02 set
Prossimo evento tra
179 giorni
09 set
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
200 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
271 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
280 giorni

Brown: "Saremo il miglior team cliente della Mercedes"

Il CEO di McLaren Racing spiega quanto sia stato importante adottare il budget cap in F1: "Anche noi abbbiamo fatto dei piccoli tagli perché superavamo il limite, ma ci potremo avvicinare ai top team anche se la Mercedes resterà al vertice. Contiamo di confermarci terza forza, potendo garantire alla squadra le massime risorse finanziarie consentite dal regolamento". Le Mans? "Ci andremo quando riusciremo ad autofinanziarci"

Brown: "Saremo il miglior team cliente della Mercedes"

Durante la primavera dello scorso anno, periodo trascorso dalla Formula 1 con grandi dubbi sul futuro a breve, medio e lungo termine, Zak Brown fu il primo sostenitore del budget cap come via indispensabile da imboccare per garantire la sopravvivenza di tutte le squadre presenti nel paddock.

Una presa di posizione forte, determinata anche da un periodo finanziario molto difficile attraversato dal gruppo McLaren.

Dieci mesi dopo il badget cap è parte del regolamento sportivo Formula 1, e il coro di consensi aumenta progressivamente di decibel con l’avvicinarsi alla seconda metà della griglia di partenza.

Per i top team (Mercedes, Ferrari e Red Bull) i nuovi limiti finanziari sono un grattacapo, poiché parliamo di realtà che hanno vissuto per molti anni al di sopra delle soglie massime imposte oggi, ma al di fuori della top-3 gli animi sono decisamente più sereni.

“L’aspetto più importante – ha sottolineato Brown alla presentazione della McLaren che sarà in pista nel Mondiale 2021 – è che oggi posso garantire ad Andrea (Seidl, team principal) e James (Key, direttore tecnico) le massime risorse finanziarie consentite dal regolamento, quindi possiamo guardare al futuro con serenità, sapendo che non ci sarà più una differenza proibitiva in termini di opportunità nei confronti dei team che ci precedono".

"Quella del budget cap è ancora una strada lunga, ma già oggi possiamo toccare con mano una realtà ben diversa rispetto allo scorso anno, quando di limiti non ce n’erano”.

“Abbiamo dovuto anche noi fare dei correttivi – ha rivelato Brown – perché eravamo arrivati a spendere un po' di più della cifra che oggi non si può superare, ma si è trattato di qualche piccolo taglio".

"Nel nostro caso si è trattato di valutare dove e come spendere le risorse a disposizione. Credo che, come tutti, impareremo anno dopo anno come ottimizzare le possibilità a disposizione nel modo più efficiente possibile”.

Obiettivi realistici: Mercedes riferimento

Se il Mondiale 2021 fosse pronto a scattare senza la presenza di Mercedes e Red Bull, la vigilia di questa stagione sarebbe all’insegna del totale equilibrio, rendendo la vita difficile sul fronte dei pronostici.

A meno di un mese dai primi (ed unici) test pre-campionato, prevedere chi prevarrà tra McLaren, Renault, Aston Martin e Ferrari, è di fatto un esercizio impossibile.

“Questa zona dello schieramento è incredibilmente compatta – ha confermato Brown – per noi oggi l’obiettivo di andare a disturbare le prime due squadre è impossibile, ma proveremo a ridurre il divario che ci separa dalla Mercedes, che pensiamo si confermerà come la squadra da battere anche nel 2021".

"Rispetto alla scorsa stagione i regolamenti non sono cambiati poi così tanto, e credo che il margine con i nostri avversari diretti si confermerà molto, molto sottile. Il primo nostro obiettivo sarà quello di conservare i valori in campo del 2020”.

L’accordo con la Mercedes per la fornitura dei motori ha portato a quattro il numero delle squadre in pista spinte dalla power unit campione del Mondo.

Ci sarà un derby tra i motorizzati Mercedes?
“Non vogliamo limitarci al confronto con chi ha la nostra stessa power unit – ha spiegato Brown – sarebbe limitativo. Ovviamente vogliamo provare ad essere il miglior team clienti per la Mercedes”.

Per ora priorità alla Formula 1, ma…

Al McLaren Technology Center di Woking negli ultimi due anni si sono susseguiti progetti di partecipazione ad altri campionati alternativi alla Formula 1. Impegni da affiancare alla massima formula, sia per riportare alla luce una tradizione vincente che ha visto protagonista la squadra inglese ai suoi albori, che per provare a promuovere l’immagine di un marchio che realizza vetture stradali. C’è tanta carne al fuoco, ma al momento le priorità sono chiare.

“In questo momento continuiamo a concentrarci sulla Formula 1 – ha confermato Brown – che resta il programma racing più importante nel mondo della McLaren. Abbiamo aggiunto il progetto IndyCar e ne siamo contenti, perché eravamo e siamo interessati ad avere una presenza importante sul mercato nordamericano aiutando i nostri partner, e su questo fronte c’è stata una sinergia importante che è andata a beneficio anche del progetto Formula 1".

"Il WEC e Le Mans, ci interessano, ma il progetto partirà al momento giusto, con le risorse giuste e, soprattutto, quando sarà in grado di autofinanziarsi. L’opportunità potrebbe arrivare anche in tempi non necessariamente lunghi, ma al momento vogliamo assicurarci di continuare ad investire tutto ciò che abbiamo nel nostro team di Formula 1 prima di intraprendere altri progetti”.

condivisioni
commenti
Verstappen può liberarsi se Hamilton smette, ma c'è Russell...

Articolo precedente

Verstappen può liberarsi se Hamilton smette, ma c'è Russell...

Prossimo Articolo

McLaren MCL35M: scelte coraggiose col V6 Mercedes

McLaren MCL35M: scelte coraggiose col V6 Mercedes
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo , Lando Norris
Team McLaren
Autore Franco Nugnes
Williams FW43B: come uscire dalla sindrome di essere ultima Prime

Williams FW43B: come uscire dalla sindrome di essere ultima

La Williams è pronta ad affrontare il nuovo mondiale 2021. Lo dimostra, presentando la FW43B, la monoposto che rappresenta la speranza della rinascita del team fondato da Sir Frank Williams...

Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso? Prime

Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso?

Il pilota francese ha vissuto un 2020 dai due volti ed è riuscito a crescere nel finale di stagione. Esteban dovrà mantenere questo slancio se vorrà tenere a bada un agitatore di uomini come Fernando Alonso.

Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea Prime

Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea

La presentazione più attesa della Formula 1 era sicuramente quella della Aston Martin e i cambiamenti dicono che c'è molto di più di una fantastica livrea, perché l'idea è quella di creare solide fondamenta, più che ripartire da un team già avviato.

Formula 1
5 mar 2021
Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021 Prime

Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021

La Haas affronterà il 2021 senza portare alcun aggiornamento aerodinamico sulla sua monoposto. Il team ha deciso di puntare tutto sul 2022, preservando le risorse economiche. Sarà la scelta giusta?

Formula 1
5 mar 2021
Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande? Prime

Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande?

L'Aston Martin AMR21 è la monoposto che segna il rientro del costruttore inglese in Formula 1. I punti di contatto con Mercedes W11 e W12 sono evidenti, a prima vista, ma andando nello specifico vediamo come certe soluzioni abbiano preso direzione propria. Sarà la monoposto che permetterà a Sebastian Vettel di potersi rilanciare dopo ultime stagioni opache in Ferrari?

Formula 1
4 mar 2021
Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso? Prime

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso?

L'Alpine A521 succede alla Renault R.S.20, andando a riprenderne molti dei punti di forza senza tuttavia evolverli. Andiamo a conoscere più da vicino il team di Enstone che riporta in F1 Fernando Alonso e che, in questa stagione, sarà diretto da Davide Brivio

Formula 1
4 mar 2021
F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica Prime

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica

Il 3 marzo del 1992 ci lasciava Lella Lombardi, l'unica donna a conquistare punti nella storia della Formula1. Riviviamo la sua storia, la sua impresa, e il suo più grande amore: le corse.

Formula 1
3 mar 2021
Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare Prime

Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare

La Mercedes W12 è una monoposto che va ad estremizzare alcuni concetti visti sulla W11 ma anche sulla concorrenza. Gli attenti uomini guidati da James Allison sono andati alla ricerca del carico perduto - per motivi regolamentari - al retrotreno, massimizzando l'effetto Coanda. Ma non solo...

Formula 1
3 mar 2021