Brown: "Sainz trattava con Ferrari già in inverno"

Il boss della McLaren ha rivelato a Sky F1 un paio di retroscena: che le trattative di Carlos con Maranello erano iniziate prima del COVID-19 e che Sebastian Vettel non è mai stato nei piani del team di Woking.

Brown: "Sainz trattava con Ferrari già in inverno"

Sebastian Vettel non è mai stato un’opzione per la McLaren. Il candidato per prendere il posto lasciato libero a Woking da Carlos Sainz era da subito Daniel Ricciardo. Zak Brown, boss della McLaren, fa piazza pulita sulle illazioni fantasiose che sono circolate negli ultimi giorni e poi prevede che vedremo molti “fuochi d’artificio” nel box della Ferrari nel corso della stagione 2020.

Brown per la prima volta ammette di aver saputo durante l'inverno che Sainz era già in contatto con la Ferrari e c'era addirittura una possibilità che lo spagnolo potesse approdare a Maranello in anticipo. Ecco perché Zak ha stretto i legami con Ricciardo che si era offerto al team Woking già per il 2019.

"Ovviamente Seb è un pilota eccezionale e un quattro volte campione - ha detto Brown a Sky F1 - ma durante l’inverno sapevamo che avremmo definito con Daniel o Carlos. Non abbiamo mai cercato contatti con altri”.

Zak ha ammesso di sapere che Sainz aveva un’opportunità per andare alla Ferrari e ha concesso allo spagnolo il permesso di intavolare una trattativa con la squadra del Cavallino, nonostante Carlos avesse ancora un anno di contratto con la McLaren.
“Abbiamo iniziato a parlare del futuro di Sainz nella sosta invernale: gli abbiamo chiesto se voleva correre per la McLaren o la Ferrari. C’è un rapporto molto forte e aperto con Carlos, il suo management e suo padre. Non è stata una sorpresa, quindi, la rapidità con cui abbiamo potuto annunciare Daniel, visto che sapevamo cosa avrebbe scelto Carlos. Siamo stati molto uniti durante ogni fase delle trattative”.

"Penso che questi movimenti ci sarebbero stati con o senza COVID-19 perché tutti i contatti sono iniziati prima della pandemia".

Brown, infatti, non si stupirà se vedremo altre tensioni in casa Ferrari, proprio come le abbiamo viste nella scorsa stagione…
“All’interno del box Ferrari non ci deve essere un bel ambiente: al momento la squadra non sembra una famiglia felice. E tutto ciò porterà a delle corse entusiasmanti nel 2020, perché quello che abbiamo visto in Brasile sarà stato solo un anticipo di quello che vedremo quest'anno”.

Zak sostiene che la Renault possa essere un'opzione per Vettel, anche se ritiene che Seb possa essere più propenso al ritiro..

“Se Seb si guarda intorno, non sembrano esserci per lui delle opportunità in Mercedes o in Red Bull. Non ha avuto possibilità in McLaren e uscirà dalla Ferrari: il posto migliore che resta è quello della Renault. Ma Seb avrà voglia di ricominciare un cammino con una squadra in crescita, oppure finirà per abbandonare la F1, purtroppo?”.

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
1/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1, e Carlos Sainz Jr., McLaren, in conferenza stampa
Daniel Ricciardo, Renault F1, e Carlos Sainz Jr., McLaren, in conferenza stampa
2/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
3/11

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
4/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Il cantante Robbie Williams con Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
Il cantante Robbie Williams con Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
5/11

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
6/11

Foto di: Jack Ke

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
7/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, fermo ai box
Sebastian Vettel, Ferrari, fermo ai box
8/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
11/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1: accordo per 2 GP a Silverstone senza fan, ok anche per Spa
Articolo precedente

F1: accordo per 2 GP a Silverstone senza fan, ok anche per Spa

Prossimo Articolo

F1, Ghini: "Ricciardo caro? L'investimento si autofinanziava!"

F1, Ghini: "Ricciardo caro? L'investimento si autofinanziava!"
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021