Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie

F1 | Brown: "Le critiche di Norris non ci hanno demotivato"

L'amministratore delegato della McLaren, Zak Brown, ha dichiarato che le critiche pubbliche di Lando Norris alla vettura 2023 sono servite solo a motivare la squadra nell'intraprendere un programma di recupero.

Zak Brown, CEO, McLaren Racing, Lando Norris

La McLaren ha mancato i suoi obiettivi all'inizio della stagione 2023 a causa di una vettura poco performante, cosa che ha portato a cambiamenti significativi all'interno dell'organizzazione guidata dal nuovo team principal Andrea Stella.

I primi frutti della rinnovata struttura tecnica di Stella sono stati portati in pista nelle ultime gare prima della pausa estiva, spingendo Norris a due podi, mentre il suo compagno di squadra, l'esordiente Oscar Piastri, ha ottenuto il secondo posto nella Sprint del sabato del Gran Premio del Belgio.

Ma mentre Norris era stato schietto sulle carenze della MCL60 prima dell'introduzione della versione B, e in seguito ha ancora osservato che si tratta di una vettura "piuttosto terribile" da guidare nelle curve a bassa velocità, Brown ha negato che i commenti del suo pilota siano stati demotivanti per la squadra di Woking.

"No, siamo tutti motivati", ha detto Brown a Motorsport.com nel corso di un'intervista esclusiva. "Siamo felici e scontrosi insieme. Quindi, se ha fatto un commento, è coerente, è motivante. Non ci abbattiamo, combattiamo duramente. Se si considera il pessimo inizio di stagione, è stata dura".

"Nel frattempo, sotto la superficie sapevamo che stavamo vedendo grandi sviluppi nella galleria del vento, quindi è stato come subire pubblicamente una batosta all'inizio dell'anno, pur sapendo che sotto sotto le cose stavano andando molto bene".

"E la squadra l'ha gestita molto bene, quindi siamo motivati".

Lando Norris, McLaren MCL60

Lando Norris, McLaren MCL60

Photo by: Steven Tee / Motorsport Images

Il crollo della McLaren all'inizio del 2023, durante il quale la squadra ha fatto solo sporadiche apparizioni nella top-10 e ha ottenuto punti in solo tre delle prime otto gare, era ancora molto distante dal disastroso 2017, quando aveva dovuto lottare con i problemi della power unit Honda.

Durante la stagione 2022, Brown si è reso conto che qualcosa doveva cambiare per evitare che la squadra ristagnasse a metà classifica. Tuttavia, era già troppo tardi per raddrizzare la situazione prima dell'inizio della stagione 2023, e la McLaren ha ammesso, in occasione del presentazione della nuova monoposto, di essere in ritardo rispetto a ciò che doveva essere.

"Non è mai andata così male. Il 2017 era qui (indica il pavimento) e il 2021 più o meno lì (da qualche parte nel mezzo)", ha aggiunto Brown.

"Non siamo mai tornati indietro. Abbiamo solo incontrato un ostacolo e l'anno scorso l'ho sentito. Sono cose che ho riconosciuto nella seconda metà dell'anno scorso".

"Ho avuto alcune conversazioni interne sul perché stessimo perdendo slancio, eravamo stagnanti, il che in Formula 1 significa che stavamo finendo indietro".

"Sarebbe stato inutile parlare con ottimismo alla presentazione, sapendo cosa avremmo visto 30 giorni dopo, quindi siamo stati trasparenti perché i dati ci dicevano che non eravamo al punto giusto".

"Sapevamo che erano in programma dei cambiamenti e i dati ci dicevano che le cose sarebbero migliorate in Austria e a Silverstone, e così è stato".

"Quindi, questo ci ha dato molta fiducia sul fatto che ciò che vediamo nei dati è correlato alla pista, sia che si tratti di dati buoni o cattivi".

La rinascita della McLaren l'ha portata ad un comodo quinto posto nella classifica Costruttori in vista della seconda metà della stagione, essendo stata in grado di sfidare avversari del calibro di Ferrari, Mercedes ed Aston Martin negli ultimi quattro weekend di gara.

La squadra sta dando priorità allo sviluppo di un'ala a basso drag per essere più competitiva a Monza, dopo aver faticato a raggiungere delle velocità massime importanti a Spa.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Verstappen: "F1 troppo frenetica. Vale la pena continuare?"
Prossimo Articolo Video F1 | McLaren: una rinascita che è cominciata dal... fondo

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia