F1: Brawn non si aspetta nuovi costruttori prima del 2026

Ross Brawn ha ammesso che nessun nuovo produttore di power unit entrerà in Formula 1 fino al nuovo cambiamento regolamentare previsto per il 2026.

F1: Brawn non si aspetta nuovi costruttori prima del 2026

Il gruppo Volkswagen ha più volte allonatanato le voci di un programma F1 e al momento non sembra esserci nessun potenziale nuovo concorrente dietro alle quinte. Brawn quindi ha ammesso che la situazione non cambierà fino a quando ci sarà il regolamento attuale, garantito fino al 2025.

L'auspicio è che un reset, con una nuova specifica di power unit, incoraggi nuovi motoristi a pianificare un impegno a lungo termine oltre a Ferrari, Mercedes, Renault e Honda.

"Non è troppo lontano se si parla di dover fare un nuovo motore" ha detto Brawn a Motorsport.com. "Dovrai iniziare a progettare il tuo motore entro 18 mesi se vorrai che sia pronto per allora".

"Quindi, con la FIA e i costruttori, stiamo valutando come dovrebbe essere il prossimo propulsore, e penso che questa sarà l'opportunità per coinvolgere nuovi costruttori, quindi dobbiamo trovare una specifica per farlo. Dobbiamo esaminare qualcosa che possa essere rilevante in quel momento".

"Nessuno investirà sui motori attuali, perché andranno in pensione, inoltre ci vorrebbe un investimento molto sostanzioso per mettersi al passo con i tempi".

Leggi anche:

Anche se non c'è urgenza di definire completamente il nuovo regolamento, gli esperti della FIA e della Formula 1 hanno già iniziato a valutare la situazione.

"Stranamente, ne stavamo discutendo stamattina" ha detto Brawn. "Con Pat Symonds, Nick Hayes, Gilles Simon, Fabrice Lom e Nikolas Tombazis stiamo tutti lavorando su come dovrebbe essere il propulsore del futuro".

"Sappiamo quali sono gli obiettivi: la rilevanza tecnologica, l'aspetto economico e deve essere un buon motore da corsa. Sappiamo dove vogliamo arrivare, anche se non abbiamo ancora definito come sarà".

"Continuiamo a credere che esistano approcci alternativi alle soluzioni per il futuro e non pensiamo che ci sia una sola strada da prendere".

"Crediamo di poter occupare uno spazio molto rilevante. I carburanti sostenibili sono una cosa importante per noi, perché qualunque sia il motore che avremo, saranno una parte importante di esso".

"Con alcuni dei nostri partner stiamo lavorando ad una strategia per introdurre carburanti sostenibili in F1. Questo quindi sarà un elemento importante per il futuro. Ma in realtà al momento non ho idea di come sarà il prossimo motore".

Quando gli è stato domandato se si tratterà di una rivisitazione del regolamento attuale o un cambiamento più radicale: "Penso che per il momento riteniamo che manterrà tecnologie simili a quelle che abbiamo ora".

"All'orizzonte potrebbero esserci soluzioni radicali, ma non pensiamo che siano abbastanza consolidate per essere pronte tra 18 mesi".

condivisioni
commenti
Ricciardo: "La F1 non ha bisogno della griglia invertita"

Articolo precedente

Ricciardo: "La F1 non ha bisogno della griglia invertita"

Prossimo Articolo

Mercedes: ecco Bottas a Silverstone con la W09 ricolorata

Mercedes: ecco Bottas a Silverstone con la W09 ricolorata
Carica commenti
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

Formula 1
26 lug 2021
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021