Hamilton: "Ho perso tempo nel primo settore"

Il campione del mondo ha mostrato un certo nervosismo al termine di una qualifica conquistata da Rosberg

Ancora una volta, sfuma l'appuntamento con la pole position per Lewis Hamilton. Il campione del mondo non riesce a piazzare la sua monoposto in cima alla lista dei tempi ormai dal Gran Premio di Monza, trovando davanti a lui un Nico Rosberg sempre a proprio agio con il giro cronometrato.

Hamilton ha tradito un certo nervosismo al termine delle qualifiche. Vuoi per la quinta pole consecuitva conquistata da un compagno sempre rapidissimo al sabato, vuoi per le voci che continuano a circolare dopo il suo incidente a Montecarlo quando ha incidentato la sua Pagani Zonda contro delle auto in sosta, il campione britannico non si è presentato per la foto di rito al termine della sessione.

Anche in conferenza stampa Lewis è apparso piuttosto rabbuiato, consapevole che nel Q3 non ha avuto la stessa efficacia di Rosberg: "Non sono preoccupato. Oggi avevo un buon bilanciamento, abbiamo fatto un ottimo lavoro con gli ingegneri. I giri mi sono sembrati piuttosto buoni, specie nel Q1 e nel Q2, mentre nel Q3 mi è mancato quel margine in più. Alla fine non sono riuscito a sfruttare al massimo il primo settore rispetto agli altri due dove ho guidato bene".

Lewis si presenta per l'ennesima volta in Brasile con l'obiettivo di centrare una vittoria mai conquistata: "Ho già raggiunto il mio obiettivo, ovvero conquistare il titolo mondiale. Ovviamente voglio vincere qui in Brasile dato che non ci sono mai riuscito in precedenza. Lo scorso anno in gara ero molto forte, spero di poterlo essere anche domani e vedere se riuscirò a fare la differenza".  

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio del Brasile
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Interlagos
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Articolo di tipo Commento