Binotto: "Nel 2021 Ferrari il secondo posto è un obiettivo"

Il team principal Ferrari nella chiacchierata con i media italiani ha sottolineato che la Scuderia si candida per tornare in lizza per il mondiale dal 2022, ma questo non significa che cercherà di lottare al massimo delle sue potenzialità anche prima. E in merito al prossimo anno Mattia conta in un rilancio con il motore nuovo e le modifiche aerodinamiche per contendere alla Red Bull il secondo posto nel mondiale Costruttori.

Binotto: "Nel 2021 Ferrari il secondo posto è un obiettivo"

C’è un presente ed un futuro che non è lontano, ma neanche dietro l’angolo. In merito alla situazione della Ferrari a tenere banco è il Mondiale in corso, che gara dopo gara evidenzia i limiti del progetto SF1000, con una riscossa annunciata (a partire dal Presidente John Elkann) a partire del 2022.

In mezzo c’è però un’altra stagione, ovvero la prossima, e del 2021 si parla di rado, quasi fosse una coda del Mondiale in corso a causa dei vincoli imposti dal regolamento.

Non tutto però sarà congelato, ed i team lo sanno molto bene, ad iniziare dalla Ferrari, che ha un obiettivo ben preciso: il secondo posto, ovvero i migliori tra coloro che non si chiamano Mercedes.

“Rispetto ad alcuni mesi fa ci sono delle limitazioni che non si possono negare – ha spiegato il team principal del Cavallino – la power unit potrà essere rinnovata in vista del prossimo anno, e questo è un buon punto di partenza”.

I motoristi sono già al lavoro in vista di un 2021 che dal loro punti di vista è tutt’altro che scontato, anche se qualche vincolo da rispettare c’è...
“Il regolamento impone delle limitazioni in merito al numero di ore in cui si può lavorare al banco – ha confermato Binotto – sappiamo che arriverà una power unit nuova, ma avremo meno opportunità di sviluppo rispetto a quelle che avremmo avuto in una situazione di totale libertà".

"Il telaio è in gran parte congelato, potremo solo fare due modifiche che abbiamo già deciso. L’aerodinamica è invece libera, ma anche su questo fronte sono state introdotte delle limitazioni che hanno ridotto del 20% il numero di ore in cui si può utilizzare la galleria del vento”.

Uno degli ostacoli che devono affrontare i tecnici della Scuderia è quello di partire da un progetto che non è nato nel migliore dei modi...
“Ci sono delle limitazioni che hanno un impatto su un progetto che oggi ha uno svantaggio prestazionale rispetto ai migliori – ha spiegato Binotto - credo che da parte nostra si potrà migliorare, ma ambire a poter battere la Mercedes credo che sia in qualche modo sbagliato, perché oggi il divario è enorme considerando che siamo in Formula 1. Però il secondo posto deve essere considerato assolutamente un obiettivo possibile”.

Un obiettivo comunque rispettabile, considerando che oggi Leclerc e Vettel per puntare al podio devono sperare in errori altrui o circostanze eccezionali.

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, alla conferenza stampa dei team principal
Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, alla conferenza stampa dei team principal
1/15

Foto di: FIA Pool

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, ai box
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, ai box
2/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
3/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, parla con i suoi ingegneri
Sebastian Vettel, Ferrari, parla con i suoi ingegneri
4/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, alla conferenza stampa dei team principal
Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, alla conferenza stampa dei team principal
5/15

Foto di: FIA Pool

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
6/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, e Laurent Mekies, Direttore Sportivo, Ferrari
Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, e Laurent Mekies, Direttore Sportivo, Ferrari
7/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

I meccanici della Ferrari con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, dopo i problemi tecnici
I meccanici della Ferrari con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, dopo i problemi tecnici
8/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
9/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
L'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, sul carroattrezzi dopo i problemi tecnici
10/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Confronto ala anteriore della, Ferrari SF1000, GP Ungheria, GP Gran Bretagna
Confronto ala anteriore della, Ferrari SF1000, GP Ungheria, GP Gran Bretagna
11/15

Foto di: Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
12/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 si ritira dalla sessione
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000 si ritira dalla sessione
15/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari e Renault fanno appello. La McLaren si defila!
Articolo precedente

Ferrari e Renault fanno appello. La McLaren si defila!

Prossimo Articolo

Caso Racing Point: anche Williams si piega alla Mercedes

Caso Racing Point: anche Williams si piega alla Mercedes
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021