Binotto: "Il valore della Ferrari non è quello visto ieri"

Il team principal è consapevole del pessimo risultato raccolto dalle due SF1000 nella giornata di prove libere del venerdì e ne analizza la causa: "Non riusciamo a mandare le gomme nella giusta finestra di temperature per farle funzionare. Non è una questione di carico aerodinamico, né legata ai piloti. La Ferrari vista a Spa non rappresenta il nostro vero potenziale".

Binotto: "Il valore della Ferrari non è quello visto ieri"

Mattia Binotto ha confermato i problemi che hanno rallentato oggi Leclerc e Vettel nella prima giornata di attività in pista del Gran Premio del Belgio.

Il team principal del Cavallino ha puntato il dito sulla gestione degli pneumatici, che non ha permesso alle due SF1000 di poter esprimere in pista il loro potenziale. Un problema di cui nel box della Ferrari conoscono gli effetti ma non ancora la causa, che sarà stata cercata nella notte.

“Non sembra una situazione piacevole dall'esterno e non lo è neanche all'interno (della squadra) – ha spiegato Binotto - certamente non siamo stati competitivi. Sia nelle FP1 che nelle FP2, abbiamo faticato a far funzionare le gomme, mancava il grip sia in frenata che in accelerazione, entrambi i piloti hanno lamentato problemi di aderenza e questo non ha permesso di avere la prestazione complessiva dalla monoposto”.

Binotto ha anche chiarito che non è questo il potenziale delle due SF1000, e di attendersi un sabato diverso dopo i disastrosi riscontri di ieri.
“Penso che ovviamente non sia questo il potenziale delle nostre monoposto – ha confermato - non è certo la nostra posizione normale se confrontiamo dove siamo in classifica rispetto alla competitività delle altre vetture".

"Sappiamo che c’è molto da lavorare nel corso della notte, dobbiamo capire quanto è successo analizzando i dati, soprattutto capire il motivo per cui non stiamo portando le gomme nella giusta finestra di temperatura e assicurarci di poter affrontare in modo migliore il resto del fine settimana".

"Abbiamo verificato gli stessi problemi su entrambe le vetture, quindi possiamo escludere problemi legati ai piloti, si tratta di trovare la giusta finestra per far funzionare le gomme”.

Solo quando le gomme torneranno a funzionare sarà possibile lavorare anche sulle scelte aerodinamiche, che secondo Binotto non sono al centro del problema accusato oggi:
“Penso che a seconda del livello di carico aerodinamico che viene scelto puoi andare meglio in un certo settore, ma se non trovi le finestre giuste per far lavorare le gomme non si va bene in nessuno dei tre settori. È questo il punto su cui dobbiamo concentrarci per il resto del fine settimana”.

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
1/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/17

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
4/17

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, fuori dalla pit lane
Pierre Gasly, AlphaTauri AT01, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, fuori dalla pit lane
5/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Scintille volano dall'auto di Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Scintille volano dall'auto di Charles Leclerc, Ferrari SF1000
6/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/17

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari gira sulla pista con la bicicletta
Sebastian Vettel, Ferrari gira sulla pista con la bicicletta
8/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dettagli dell'ala posteriore della Ferrari SF1000
Dettagli dell'ala posteriore della Ferrari SF1000
9/17

Foto di: Giorgio Piola

Charles Leclerc, Ferrari, una spilla in tributo a Anthoine Hubert
Charles Leclerc, Ferrari, una spilla in tributo a Anthoine Hubert
10/17

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Dettagli tecnici della Ferrari SF1000
Dettagli tecnici della Ferrari SF1000
11/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/17

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/17

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
14/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/17

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
16/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Pirelli cambierà le gomme 2021 col supporto FIA

Articolo precedente

Pirelli cambierà le gomme 2021 col supporto FIA

Prossimo Articolo

F1: Yuki Tsunoda con AlphaTauri ai rookie test di Abu Dhabi

F1: Yuki Tsunoda con AlphaTauri ai rookie test di Abu Dhabi
Carica commenti
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021
"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza Prime

"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza

Puntata de Il Primo degli Ultimi dedicata a tutti coloro che criticano l'Halo, anche davanti alla sua indubbia utilità. Anche dopo quanto successo in quel di Monza tra Hamilton e Verstappen...

Formula 1
14 set 2021
Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..." Prime

Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..."

Analizziamo il GP d'Italia di Formula 1 vinto da Daniel Ricciardo su McLaren con Matteo Bobbi e Marco Congiu. Oltre al vincitore, a creare polemica è l'incidente che vede coinvolti Max Verstappen e Lewis Hamilton, con il pilota olandese che - nonostante il concorso di colpa - pare essere il maggior responsabile

Formula 1
13 set 2021
Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo" Prime

Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo"

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio d'Italia di Formula 1, con Daniel Ricciardo che riporta la McLaren alla vittoria. Protagonisti - ed insufficienti - sono anche Lewis Hamilton e Max Verstappen...

Formula 1
13 set 2021