Binotto fa quadrato sui piloti e promuove la Rossa

Il team principal Ferrari è soddisfatto per l'esame superato dalla SF90 a Suzuka, sebbene la Rossa abbia pagato nel passo gara con le Mercedes. Mattia analizza la prestazione della machina, preferendo non entrare sugli errori commessi dai piloti.

Binotto fa quadrato sui piloti e promuove la Rossa

Suzuka, domenica sera. Nel paddock è buio, e i giornalisti che attendono l’ultima conferenza stampa della giornata vedono arrivare un Mattia Binotto sereno, come da abitudine.

Il team principal della Ferrari, che di esperienza in rosso ne ha da vendere, sa bene che in Giappone la SF90 ha superato un esame importante, ma sa altrettanto bene che il gruppo va tenuto compatto.

Così più che sottolineare quanto di buono visto lo scorso weekend, punta la lente su un passo gara che non è ancora da primato.

Il tutto salvaguardando i piloti, una variabile pagata cara ieri dalla Ferrari in termini di bilancio di tappa, perché il gruppo viene prima di tutto, e la politica sta in effetti portando i risultati attesi.

Avreste vinto se la partenza vi avesse confermato nelle prime due posizioni?
“Difficile da dire. Certamente hanno confermato un ritmo migliore del nostro in gara, ma non in qualifica. È anche vero che Seb era davanti a Hamilton nel primo giro di gara, e si è confermato davanti a Lewis anche sotto la bandiera a scacchi, quindi se ci fossimo confermati nelle prime due posizioni al termine del primo giro sarebbe stato difficile per chi ci seguiva superare due macchine".

"Se fosse stata una sola sarebbe stato più semplice, ma con due si coprono le strategie. Ma adesso dobbiamo analizzare gli errori e capire i motivi che ci hanno impedito di confermare un ottimo ritmo di gara, contesto in cui dobbiamo lavorare ancora”.

 

Perché avete tenuto Charles in pista dopo il contatto al primo giro? La FIA ha confermato che avete cambiato idea dopo un momento in cui sembravate intenzionati a richiamarlo in pit-lane...
“In quei frangenti è il pilota che può subito valutare il comportamento della monoposto, dall’esterno abbiamo visto i danni riportanti nel contatto e ci siamo predisposti per la sostituzione delle componenti danneggiate. Ma Charles ha tenuto un buon ritmo, ed è rimasto fuori, poi la FIA ci ha chiesto di richiamarlo per motivi di sicurezza, ed abbiamo immediatamente eseguito l’ordine”.

Come puoi spiegare l’incredibile passo avanti fatto da venerdì a domenica?
“È sempre difficile giudicare la performance basandosi sui riscontri della giornata di venerdì, perché ogni squadra ha il suo programma di lavoro, e non ho idea di quale sia stata l’attività negli altri box. Da parte nostra abbiamo riscontrato dei problemi sulla monoposto, così come un degrado elevato degli pneumatici".

"Abbiamo lavorato, riducendo il carico fornito dall’ala posteriore sia in qualifica che in gara, e questo ci ha consentito di migliorare il bilanciamento generale della vettura, come confermato dai piloti. Ma ci manca ancora qualcosa in gara, abbiamo sofferto un po’ di degrado, diciamo più accentuato rispetto ai nostri avversari diretti, ma comunque inferiore rispetto a quanto verificato nelle prove libere. Quindi in generale abbiamo fatto dei passi avanti”.

Sei squadre su dieci hanno una posizione contraria alle proposte dei nuovi regolamenti 2021...
“Mi aspetto una discussione molto lunga... i punti di contrasto sono quelli su cui stiamo discutendo da mesi. Credo che di debba lasciare ai team più libertà (tecnica), il DNA di questi sport non dovrebbe essere toccato, mantenendo un sistema meritocratico, non deve essere solo uno spettacolo, deve continuare ad essere uno sport, ma la lista dei punti aperti è molto più lunga…”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
1/17

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, si congratula con Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, primo classificato, al Parc Ferme
Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, si congratula con Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, primo classificato, al Parc Ferme
2/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lance Stroll, Racing Point RP19
Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Lance Stroll, Racing Point RP19
3/17

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, al Parc Ferme
Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, al Parc Ferme
4/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
5/17

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggiano sul podio con lo Champagne
Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, primo classificato, festeggiano sul podio con lo Champagne
6/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, sulla griglia
Charles Leclerc, Ferrari, sulla griglia
7/17

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
8/17

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari festeggia sul podio con il trofeo
Sebastian Vettel, Ferrari festeggia sul podio con il trofeo
9/17

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, prende il comando davanti a Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e il resto del gruppo
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, prende il comando davanti a Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e il resto del gruppo
10/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, prende il comando davanti a Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e il resto del gruppo
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, prende il comando davanti a Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, e il resto del gruppo
11/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e il resto del gruppo, alla prima curva
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Charles Leclerc, Ferrari SF90, Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e il resto del gruppo, alla prima curva
12/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
13/17

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Meccanici sulla griglia con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Meccanici sulla griglia con l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
14/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
15/17

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
16/17

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Eric Blandin, Capo dell'aerodinamica, Mercedes AMG, Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, primo classificato, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, terzo classificato, sul podio
Eric Blandin, Capo dell'aerodinamica, Mercedes AMG, Sebastian Vettel, Ferrari, secondo classificato, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, primo classificato, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, terzo classificato, sul podio
17/17

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Investigazione Leclerc: Masi spiega perché è stata riaperta
Articolo precedente

Investigazione Leclerc: Masi spiega perché è stata riaperta

Prossimo Articolo

Kubica polemico: "Chi ha deciso di togliermi l'ala nuova?"

Kubica polemico: "Chi ha deciso di togliermi l'ala nuova?"
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021