Binotto: "Conclusione deludente, salutiamo Sebastian"

La Ferrari ha concluso la stagione 2020 al sesto posto nel mondiale Costruttori dopo un'ultima gara ad Abu Dhabi molto negativa con le Rosse che non sono riuscite a tenere il passo dell'Alfa Romeo di Raikkonen a parità di motore. Mattia Binotto, assente a Yas Marina, analizza la chiusura deludente: "Dobbiamo voltare pagina e pensare al futuro". Il reggiano riconosce il tributo delle armi a Vettel dopo sei anni di Maranello.

Binotto: "Conclusione deludente, salutiamo Sebastian"

Mattia Binotto non è andato ad Abu Dhabi, è tornato a casa dal Bahrain per un malessere che è coinciso con l’uscita dalla Ferrari dell’amministratore delegato, Louis Camilleri.

Per il Cavallino è stato un weekend molto difficile, in pista come fuori. Le SF1000 hanno concluso il GP di Abu Dhabi fuori dai punti con Charles Leclerc 13esimo e Sebastian Vettel 14esimo, alle spalle dell’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen a parità di motore.

La Rossa ha deluso una volta di più le aspettative su una pista storicamente ostica nella storia di Maranello, rivelando che la crescita mostrata in precedenza sia stata più labile di quanto si potesse pensare.

Il sesto posto nel mondiale Costruttori delinea qual è stata la picchiata della Ferrari nelle gerarchie della F1, con i piloti incapaci di difendersi dagli attacchi di chi arrivava alle loro spalle in rettilineo con il DRS aperto. Insomma abbiamo visto una Scuderia trafitta anche nelle battaglie di centro gruppo e ora sarà importante uscire da un’annata storta cambiando passo per il 2021…

“C’è poco da dire, purtroppo, sulla gara di domenica: la conclusione deludente di una stagione deludente – spiega il team principal - . Dobbiamo voltare pagina e pensare al futuro, senza dimenticare quello che abbiamo imparato in questi mesi molto duri e difficili. Dobbiamo risalire la china, lavorando senza sosta sulla vettura del prossimo anno per recuperare il deficit di prestazione che ci separa dai migliori”.

Mattia glissa sul 2020 preferendo riconoscere a Vettel il tributo per l’uscita dalla squadra del Cavallino dopo sei anni di assoluta fedeltà…
“Oggi è stato comunque un giorno speciale perché per l’ultima volta Sebastian ha corso per i nostri colori. È il terzo pilota della Ferrari più vincente nella nostra storia in Formula 1: solo Michael Schumacher e Niki Lauda hanno fatto meglio di lui. Basta questa statistica per definire quale sia l’impronta che ha dato nei suoi sei anni con noi”.

“Sebastian era arrivato a Maranello con tante speranze ed era stato accolto con molta attesa: ci lasciamo con molte gioie in archivio ma anche con qualche rimpianto per quello che poteva essere e non è stato. Un peccato, ma fa parte della vita, di quella di un pilota e di una squadra. Quello che è certo è che anche se dall’anno prossimo sarà un avversario in pista, lui resterà per sempre parte della famiglia Ferrari”.

condivisioni
commenti
Perez: "McLaren terza? Due piloti forti fanno la differenza"
Articolo precedente

Perez: "McLaren terza? Due piloti forti fanno la differenza"

Prossimo Articolo

Alonso sfrontato: "Il test di domani non sarà importante"

Alonso sfrontato: "Il test di domani non sarà importante"
Carica commenti
Yuki Tsunoda: cosa manca al diamante grezzo di AlphaTauri? Prime

Yuki Tsunoda: cosa manca al diamante grezzo di AlphaTauri?

Yuki Tsunoda ha stupito al debutto, andando subito a punti in Bahrain, ma ha poi sottovalutato le difficoltà richieste dalla F1. Oleg Karpov analizza cosa è mancato sino ad ora al diamante grezzo del vivaio Red Bull che da piccolo odiava la Formula 1.

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Formula 1
26 ott 2021
Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
26 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021