F1: Barcellona vuole uno dei GP 2020 in estate senza pubblico

I proprietari della pista del Montmelo vogliono ospitare un GP e lo faranno senza pubblico. L'obiettivo è rinnovare l'accordo con Liberty per più anni, supportati dal governo catalano.

F1: Barcellona vuole uno dei GP 2020 in estate senza pubblico

Il Gran Premio di Spagna di Formula 1 è stato tra i tanti rinviati a causa della pandemia da Coronavirus che ha fatto dante vittime anche in terra iberica. La gara, originariamente prevista nel fine settimana del 10 maggio, è stata rinviata, mentre i Gran Premi di Monaco e Olanda sono stati cancellati.

Nelle ultime ore è stato cancellato anche il Gran Premio di Francia, mentre il Gran Premio del Belgio è in dubbio a causa delle misure stringenti adottate dal governo locale per fronteggiare la pandemia.

La pista del Montmelo, però, si candida a essere una delle poche a poter ospitare comunque un gran premio in questa stagione così travagliata e ben distante dall'ordinario.

"Sin dall'inizio abbiamo agito per cercare di aiutare la F1 ad avere un Mondiale. Se serve, noi ci siamo. Questo è il modo con cui abbiamo agito sin dall'inizio", ha dichiarato a Motorsport.com il direttore generale del circuito Joan Fontesere.

"Abbiamo offerto a Liberty Media la possibilità di organizzare una gara a Barcellona, perché abbiamo 30 anni d'esperienza e, in termini di logistica, siamo una pista piuttosto agevole. Ora siamo a stretto contatto con i vertici della F1 e abbiamo già parlato di una nuova data della stagione. Come dice Carey, la stagione inizierà in Europa a luglio/agosto e noi saremo lì, la F1 dovrebbe correre al Montmelo proprio in quel periodo".

Di solito Barcellona non vuole correre d'estate, perché i locali sono in vacanza e la città è piena di turisti, ma la situazione attuale e la prospettiva di un evento porte chiuse significa che tutte le opzioni sono aperte.

"Ci hanno chiesto se ci fosse una data non possibile per noi, ma noi abbiamo risposto di no", ha proseguito Fontsere. "Vogliamo organizzare l'evento, possiamo gestire e organizzare tutto per aiutare la F1".

"In un anno normale in Spagna sono tutti in vacanza nel mese di agosto, ma penso che il 2020 sarà un anno eccezionale, con un calendario completamente diverso. Se mi aveste parlato un anno fa avrei sicuramente detto: 'Per favore, non ad agosto!'".

"Ora, invece, per noi va bene, perché quel format ridotto di eventi sarebbe un buon punto di partenza non solo per la struttura della pista, ma anche per gli hotel che circondano la zona. Siamo in grado di organizzare un evento del genere senza spettatori in 1 o 3 settimane. Possiamo gestirlo facilmente, perché abbiamo 320 giorni di attività all'anno in pista, quindi la nostra macchina è pronta anche quando le luci si spengono".

"Ovviamente senza partecipazione del pubblico per noi sarà molto più facile, perché non ci sarà la campagna marketing, controllo degli spettatori, e tutte queste prassi".

Barcellona ha attualmente un accordo di un anno con la F1 e si prevedeva che sarebbe stato sostituito da una nuova gara nel 2021. Tuttavia, nonostante la pressione finanziaria, il circuito desidera estendere il suo accordo e Fontsere ha affermato che le autorità locali sono favorevoli a prolungare l'accordo per rimanere nel calendario di F1.

"Il governo catalano ci ha dato ancora una volta una mano in questo senso. Sarebbe facile per loro dire: quest'anno non c'è la F1, perché non c'è data, non ci sono le condizioni di salute e non ci sono i soldi".

"Queste tre ragioni sarebbero sufficienti per dire di dimenticarsene. Ma dicono che dobbiamo rafforzare il nostro legame con la F1 nel 2021, quindi nel 2020 dobbiamo essere presenti. Vogliono un accordo a lungo termine, non stiamo pensando di avere un accordo per appena un anno con la F1".

condivisioni
commenti
La FIA estende a 63 giorni la chiusura dei team di F1
Articolo precedente

La FIA estende a 63 giorni la chiusura dei team di F1

Prossimo Articolo

Anteprima: Kubica e il mondiale di F1 del 2008

Anteprima: Kubica e il mondiale di F1 del 2008
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021