Bahrein: confermate le stesse "DRS Zone" del 2013

La FIA ha deciso di continuare con la stessa configurazione utilizzata lo scorso anno

Bahrein: confermate le stesse
Non ci sono novità da dichiarare per quanto riguarda le "DRS Zone" che animeranno il Gp del Bahrein di quest'anno: la FIA ha infatti deciso di confermare la stessa configurazione che è stata utilizzata nella passata stagione anche per la gara di questo fine settimana. Questo vuol dire che i piloti potranno attivare l'ala posteriore mobile sul rettilineo di partenza del tracciato di Sakhir, a 270 metri dall'uscita dell'ultima curva, ma anche sul rettilineo opposto, ovvero quello compreso tra la curva 10 e la curva 11. Vista la distanza tra queste due aree del tracciato, inevitabilmente saranno differenti i "detection point", ovvero i punti in cui verrà rilevato il distacco tra le vetture, che in gara deve essere inferiore al secondo per consentire l'utilizzo del dispositivo. Uno sarà fissato poco prima dell'ultima curva, mentre il secondo sarà in prossimità della curva 9.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie

Zona rossa: che cosa è trending ora