Formula 1
G
Robert Kubica vs Bartosz Marszałek
09 ago
Evento concluso
G
GP del Messico
30 ott
Canceled
G
GP del Brasile
13 nov
Canceled
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
FP1 in
108 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Segreto Mercedes: ecco la prima immagine del DAS

condivisioni
commenti
Segreto Mercedes: ecco la prima immagine del DAS
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
12 mar 2020, 09:57

Il nostro Giorgio Piola ha immortalato la scatola guida della Mercedes W11 che ospita il Dual Axis Steering: si tratta di una realizzazione pregevole con due cremagliere indipendenti e due pignoni a elica opposta. Non è detto che la soluzione venga usata a Melbourne per il rischio di reclami.

Ecco la prima immagine del DAS Mercedes. Le W11 che sono andate in verifica per il GP d’Australia avevano il Dual Axis Steering montato, ma è affatto scontato che la soluzione studiata a Brackley venga utilizzata nel week end di gara australe.

La Mercedes in questo primo appuntamento del mondiale di F1 ha tutti gli occhi puntati addosso: dopo che la FIA, grazie alla direttiva tecnica TD 14/20, ha vietato la presa d’aria realizzata nel bracket posteriore della sospensione, l’attenzione del paddock si è fossilizzata sulla parte anteriore della W11: nei test invernali di Barcellona un carter in carbonio ha sempre coperto la geniale soluzione messa a punto dai tecnici di James Allison.

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas dall’abitacolo della W11 possono modificare l’incidenza delle ruote anteriori in rettilineo grazie al movimento a scatto del volante avanti e indietro.

La FIA ha approvato la soluzione che avrebbe la funzione di preservare l’usura delle gomme, ma Red Bull e Ferrari hanno scritto una lettera di chiarimento regolamentare a Nikolas Tombazis nelle quali si sostiene l’illegalità della soluzione.

La splendida immagine di Giorgio Piola ci mostra la faccia esterna della scatola dello sterzo che ospita il DAS, ma ancora restano i misteri sull’effettivo funzionamento di un sistema che è stato ben congegnato nelle pieghe del regolamento.

Sembra assodato che ci siano due cremagliere indipendenti, magari una montata sull’altra, con due pignoni che hanno l’elica opposta, mentre i dubbi sorgono sull’attuazione del sistema: c’è chi sostiene che sia solo meccanico e altri che scommettono sia a comando idraulico.

Un fatto è certo: a Brackley hanno pensato una W11 che può ospitare il DAS oppure no. La squadra campione del mondo non può rischiare di dover modificare la sofisticata freccia d’argento per un accessorio che può ancora essere sottoposto alle verifiche di legalità su reclamo di parte.

Le immagini qui sotto mettono a confronto la complicatissima scatola sterzo 2020, molto più contenuta nelle estensioni dal telaio e frutto di un’opera ingegneristica pregevole con la fusione in alluminio a ragno che riproduce gli stesso concetti della versione 2019 visibile a destra sulla W10. È pensabile che le soluzioni possano anche essere intercambiabili a seconda se il DAS è utilizzato, oppure no…

Mercedes W11: ecco la prima immagine della scatola dello sterzo che ospita il DAS

Mercedes W11: ecco la prima immagine della scatola dello sterzo che ospita il DAS

Photo by: Giorgio Piola

MercedesW10: ecco la scatola sterzo senza DAS del 2019

MercedesW10: ecco la scatola sterzo senza DAS del 2019

Photo by: Giorgio Piola

F1: Daniel Ricciardo sfoggia un nuovo casco per Melbourne

Articolo precedente

F1: Daniel Ricciardo sfoggia un nuovo casco per Melbourne

Prossimo Articolo

Leclerc controtendenza: "Mi fido della FIA"

Leclerc controtendenza: "Mi fido della FIA"
Carica commenti