Sutil e Maldonado si accusano a vicenda

Per entrambi è stato l'altro a provocare l'incidente avvenuto al primo giro che ha portato la safety car in pista

Sutil e Maldonado si accusano a vicenda
Un solo pilota non ha visto il traguardo nel Gp degli Stati Uniti: Adrian Sutil. La corsa del pilota della Force India è durata meno di un giro, terminando contro le barriere del lungo rettilineo centrale del tracciato di Austin. Le immagini non hanno chiarito troppo la dinamica dell'incidente, tranne che per il fatto che il contatto sia avvenuto con Pastor Maldonado, e bisogna dire che anche i piloti coinvolti non sembrano avere le idee troppo chiare in merito, visto che si accusano a vicenda. "Su un rettilineo molto grande, con tantissimo spazio sia a destra che a sinistra, per qualche motivo sono stato toccato sulla ruota sinistra ed ho perso il controllo. E' stato uno shock, non mi sarei mai aspettato una situazione come quella. Non c'era motivo per stare così vicini, inoltre io ho seguito la mia linea, tenendo il volante completamente dritto. Non capisco perchè qualcuno si debba spostare e colpirti" ha detto Sutil. E il tedesco si ritiene abbastanza fortunato, perchè crede che l'incidente avrebbe anche potuto avere delle conseguenze gravi: "Quello che è accaduto oggi poteva finire anche molto diversamente. Eravamo a circa 300 km/h e sono entrate in contatto le ruote. Mi sarei potuto capottare e dietro di noi arrivavano altre cinque o sei vetture molto vicine. Per fortuna sono uscito vivo dalla mia vettura". Maldonado invece la vede in maniera completamente diversa. Secondo lui è stato il rivale della Force India a spostarsi: "E' stato abbastanza strano. Non mi aspettavo quel contatto con Sutil. Eravamo fianco a fianco e piano piano mi stava sfilando. Evidentemente non mi ha visto o pensava di essere già davanti perchè si è spostato e ci siamo toccati". Va aggiunto che i commissari sportivi non hanno neppure investigato sull'accaduto, quindi lo hanno considerato un normale incidente di gara.
condivisioni
commenti
Problemi con ala anteriore e KERS per Kovalainen

Articolo precedente

Problemi con ala anteriore e KERS per Kovalainen

Prossimo Articolo

Alla Ferrari non basta un altro miracolo

Alla Ferrari non basta un altro miracolo
Carica commenti
Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci” Prime

Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina con Motorsport.com. In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano della necessità di avere un ingegnere di pista capace di leggere, oltre ai numeri, anche le situazioni di gara e la psicologia del pilota

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1 Prime

F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1

Il suo simbolo era un simpatico orsetto giallo, con tanto di casco. Rolls Royce, aerei privati, yacht, banchetti con aragoste e champagne: questo, e molto altro, era la Hesketh Racing. Ripercorriamo insieme la storia, e la prima vittoria, del team più stravagante e glamour della Formula 1.

Formula 1
22 giu 2021
La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica Prime

La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica

In questa nostra consueta animazione grafica, mettiamo in luce gli aspetti chiave del Gran premio di Francia di Formula 1. Oltre ovviamente alla prepotente vittoria di Verstappen, va evidenziato come le due Ferrari di sainz e Leclerc, con il passar del tempo, sprofondavano sempre più in classifica

Formula 1
21 giu 2021
Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi” Prime

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi”

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio di Francia di Formula 1 corso sul tracciato del Paul Ricard. Ovviamente, sempre in compagnia di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
21 giu 2021
Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari" Prime

Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari"

Andiamo ad analizzare insieme a Matteo Bobbi e Marco Congiu il Gran Premio di Francia di Formula 1 in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. Lewis Hamilton e Max Verstappen ci hanno regalato una gara intensa, dove a farla da protagonista è stata la gestione delle gomme. Chi ha pagato più di tutti sotto questo punto di vista è stata la Ferrari: ecco perché...

Formula 1
21 giu 2021
Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari" Prime

Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari"

In questa puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano i fatti salienti del Gran Premio di Francia. Buon ascolto!

Formula 1
20 giu 2021
Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia Prime

Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire la griglia di partenza del Gran Premio di Francia 2021: Max Verstappen parte dalla prima casella, precedendo le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Formula 1
20 giu 2021