Anche il telaio Manor ha superato tutti i crash test

La scuderia britannica è la seconda a omologare il telaio 2016. Haas ha passato le verifiche l'8 gennaio

Oggi è stata una giornata importante per il Manor F1 Team. La scuderia britannica, infatti, ha annunciato oggi l'ingaggio dell'ex capo progettista della Ferrari, Nicholas Tombazis, che si occuperà di curare l'aerodinamica delle prossime monoposto che usciranno dalla fabbrica di Banbury, ma non solo.

Poco fa, infatti, Manor ha compiuto e passato con successo i crash test del telaio della monoposto che sarà chiamata a competere nel Mondiale 2016 di Formula 1. Il telaio Manor è il secondo a passare le severe verifiche richieste dal regolamento imposto dalla Federazione Internazionale dell'Automobile. 

L'8 gennaio scorso è stato il team Haas F1 a passare per primo i controlli strutturali del telaio 2016. Le verifiche sono state svolte al centro CSI di Bollate. Una curiosità: bisogna annotare che i primi telai 2016 omologati sono quelli di due team "piccoli". Manor è sopravvissuta alla scomparsa della Marussia, mentre Haas è al debutto in Formula 1.

L'obiettivo è però comune: arrivare pronti alla doppia sessione di test al Montmelò di Barcellona per accumulare chilometri preziosi e rendere le rispettive vetture quantomeno affidabili. Nei primi Gran Premi della stagione alcuni team potrebbero patire problemi meccanici o elettrici e allora per Manor e Haas sarà bene approfittarne...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Team Manor Racing
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag crash test, formula 1, manor