F1 | Amarezza Binotto: "Questo weekend meritavamo la vittoria"

In attesa di conoscere la decisione dei commissari sulle infrazioni commesse da Perez, Binotto si è detto deluso per una vittoria fortemente cercata dal team ma ancora una volta sfuggita.

F1 | Amarezza Binotto: "Questo weekend meritavamo la vittoria"
Carica lettore audio

Il Gran Premio di Singapore per la Ferrari si conclude con il secondo posto firmato Charles Leclerc ed il terzo ottenuto da Carlos Sainz in attesa di capire cosa decideranno i commissari in merito alle infrazioni in regime di safety car commesse da Sergio Perez.

La scuderia di Maranello, che proprio a Singapore sperava di interrompere il digiuno di vittorie che dura dal GP d’Austria, lascia il tracciato di Marina Bay con un pizzico di delusione per un risultato inferiore alle aspettative.

Al termine di una gara lunghissima, intensa e piena di colpi di scena Mattia Binotto è intervenuto ai microfoni di Sky Sport F1 HD per esprimere il suo punto di vista non solo in merito alla vicenda Perez, ma anche per analizzare la corsa disputata dai suoi piloti.

“Perez è stato chiamato a discutere non per una ma ben due singole infrazioni” ha spiegato Binotto. “In occasione di due safety car diverse ha commesso lo stesso errore ossia stare troppo distante dalla vettura. Se guardo a casi simili, come Giovinazzi nel 2020, il pilota è stato punito con 5 secondi e credo che il regolamento sportivo preveda 5 secondi, 10 oppure un drive through”.

Il fatto che la decisione non è stata presa nell’immediato è stato parzialmente giustificato da Binotto. Il team principal della Ferrari, però, ha voluto sottolineare come questa scelta abbia influenzato anche la gestione della parte finale della gara di Leclerc.

“Ci dispiace che la decisione non sia arrivata durante la gara perché questo ritardo ha influenzato non solo il podio ma anche la gestione della corsa stessa perché Charles, nel tentativo di stare vicino a Perez, ha inevitabilmente usurato le sue gomme”.

“Immagino che i commissari vogliano capire dal pilota e dal team cosa l’abbia spinto a guidare in modo diverso. Forse non volevano affrettare una decisione ed eventualmente sbagliare. Per questo si sono presi del tempo”.

Charles Leclerc, Ferrari F1-75

Charles Leclerc, Ferrari F1-75

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Binotto ha poi spiegato perché il monegasco sia partito male dalla pole e sia stato scavalcato subito da Perez ed ha voluto elogiare il lavoro commesso al muretto dagli strateghi.

“Quel che dispiace oggi è la partenza di Charles. Lui ha avuto un ottimo tempo di reazione, ma quando ha iniziato ad andare sull’acceleratore ha trovato poco grip e questo ha comportato il pattinamento delle ruote posteriori ed ha perso slancio verso la prima curva. Al pit è arrivato lungo, ma non credo che questo errore abbia influenzato più di tanto l’esito della gara”.

“Oggi la nostra vettura è andata bene ed anche Charles è andato bene. Credo che anche come muretto abbiamo preso le giuste decisioni. Siamo stati tra i primi a montare le slick in un momento dove la pista non era perfettamente asciutta, ma con questa scelta abbiamo spinto Perez a fermarsi ed abbiamo cercato di cambiare quelle che potevano essere le sorti della gara”.

Il team principal della Rossa ha successivamente spiegato le difficoltà vissute da un Sainz autore di una gara incolore, ma ha guardato il bicchiere mezzo pieno guardando al bottino di punti portato a casa al termine di una corsa complicata.

“Carlos ha avuto una buona partenza, ma poi la sua gara è stata difficile. Non sentiva bene la macchina, non aveva fiducia e non ha spinto al massimo. Detto ciò abbiamo ottenuto un buon bottino di punti in attesa di capire che decisioni prenderanno i commissari”.

Prima di congedarsi, Binotto ha sottolineato l’ottimo lavoro svolto dal team in un finesettimana reso complicato dai pochi giri percorsi nella giornata di venerdì e non ha nascosto la propria delusione per una vittoria sfumata.  

“Complessivamente è stato un weekend molto difficile. Venerdì non abbiamo girato molto, abbiamo messo a punto la vettura con pochi dati ma la monoposto si è comportata bene sia con l’asciutto che col bagnato”.

“Più che arrabbiato sono deluso perché è da un po' di tempo che cerchiamo la vittoria, ne abbiamo bisogno. Credo che questo weekend ce la meritavamo. Sono dispiaciuto per il risultato finale”.

Leggi anche:
condivisioni
commenti
F1 | Delusione Sainz: "Mai trovato il feeling sul bagnato"
Articolo precedente

F1 | Delusione Sainz: "Mai trovato il feeling sul bagnato"

Prossimo Articolo

F1 | Verstappen: "Al via beffato da frizione e anti stallo!"

F1 | Verstappen: "Al via beffato da frizione e anti stallo!"

F1 | McLaren: Alex Palou sarà terzo pilota nella stagione 2023

Alex Palou sarà il terzo pilota e prima riserva del team McLaren nella stagione 2023 di Formula 1 quando la IndyCar non correrà contemporaneamente alla massima serie a ruote scoperte del motorsport.

F1 | Con l'aerodinamica attiva arriva il DRS "inverso"?

Con le novità regolamentari previste per il 2026 si potrebbe utilizzare l'aerodinamica attiva per rallentare il leader della gara ed evitare che prenda il largo regalando così uno spettacolo migliore in pista. Parola di Ross Brawn.

F1 | Steiner: nel 2023 uscirà il suo libro "Surviving to drive"

Gunther Steiner, team principal del team Haas, ha scritto un libro che uscirà ad aprile 2023 legato alle stagioni in cui è stato a capo della squadra americana sino al 2022 compreso.

Video F1 | Minardi: "Leclerc e Hamilton non sono valsi Verstappen"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi valutano le prestazioni dei piloti della stagione 2022 di Formula 1. Tra chi ha deluso le aspettative e chi le ha superate, Verstappen si riconferma primo della classe...

F1 | Motori 2026: FIA tranquilla per la firma, la Ferrari si smarca

La questione delle power unit 2026 non è affatto chiusa: il presidente della FIA è convinto che tutti i Costruttori aderiranno al regolamento dei motori, ma la Scuderia si è messa sull'Aventino per una questone tecnica e per una questione politica. La Ferrari è intenzionata a far valere il diritto di veto, lo userà?

Formula 1
30 nov 2022

F1 | L'asta per il casco di Albon raccoglie 84mila sterline

L'asta per il casco che Alexander Albon ha indossato al Gran Premio di Singapore ha raccolto 84mila sterline per sostenere un orfanotrofio in Thailandia.

Formula 1
30 nov 2022

F1 | Sargeant ha deciso: correrà con il numero 2

Logan Sargeant ha scelto il suo numero permanente in vista della sua stagione d'esordio in Formula 1 con la Williams nel 2023.

Formula 1
30 nov 2022

F1 | Ecco "Lauda Drive", la via dedicata a Niki da Mercedes

Mercedes AMG F1 ha dedicato una via del campus tecnologico di Brackley a Niki Lauda, ex presidente non esecutivo del team scomparso il 20 maggio del 2019.

Formula 1
30 nov 2022