Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Alfa Romeo: telaio e freni evo per Raikkonen

condivisioni
commenti
Alfa Romeo: telaio e freni evo per Raikkonen
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
20 set 2019, 12:49

La squadra di Hinwil ha omologato un telaio C38 nuovo (numero 6) più leggero e un po' diverso nella definizione delle pance per migliorare l'efficienza aerodinamica. E' stato affidato a Kimi insieme ai dischi dei freni Brembo con sette fori. Nuovo anche il pacchetto aerodinamico.

L’Alfa Romeo ha portato a Singapore un nuovo telaio per Kimi Raikkonen. Si tratta della scocca numero 6 della genealogia C38 prodotta a Hinwil per la stagione 2019.

Il finlandese beneficia di una versione evoluzione che permette un risparmio di peso e una forma delle pance più efficiente dal punto di vista aerodinamico, mentre Antonio Giovinazzi è rimasto legato alla versione standard.

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38 con vernice flo viz

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38 con vernice flo viz

Photo by: Mark Sutton / Sutton Images

La squadra elvetica ha introdotto anche un importante pacchetto aerodinamico che riguarda l’ala anteriore con l’ultimo flap più carico, il muso con un cape dotato di due soffiaggi che lavorano in sinergia con i diversi bargeboard. E anche gli specchietti retrovisori hanno adesso dei supporti con funzione aerodinamica, secondo la moda lanciata da Mercedes e Red Bull.

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dell'ala posteriore carica

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dell'ala posteriore carica

Photo by: Giorgio Piola

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dello specchietto e delle pance

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio dello specchietto e delle pance

Photo by: Giorgio Piola

La C38 di Raikkonen, inoltre, dispone di freni Brembo diversi da quelli del compagno di squadra italiano: Kimi ha sperimentato i dischi con i sette fori che a Singapore, la pista più impegnativa per gli impianti frenanti, ha adottato anche la Ferrari, mentre Antonio ha utilizzato la versione con i sei fori di raffreddamento.

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio del disco con i sette fori

Alfa Romeo Racing C38, dettaglio del disco con i sette fori

Photo by: Giorgio Piola

Prossimo Articolo
Mercedes multata per la benzina troppo fredda

Articolo precedente

Mercedes multata per la benzina troppo fredda

Prossimo Articolo

Horner: "Hulkenberg non è sulla nostra lista dei desideri"

Horner: "Hulkenberg non è sulla nostra lista dei desideri"
Carica commenti