F1: Alfa Romeo schiera Kubica nelle Libere 1 in Ungheria

Robert Kubica correrà nelle Libere 1 del Gran Premio d'Ungheria al volante della C41 di Kimi Raikkonen.

F1: Alfa Romeo schiera Kubica nelle Libere 1 in Ungheria

Alfa Romeo Racing continua a pensare a presente e futuro, tanto da schierare Robert Kubica nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Ungheria di Formula 1 che si terrà in questo fine settimana.

Kubica girerà nelle Libere 1 al volante dell'Alfa Romeo C41 di Kimi Raikkonen sulla pista di Budapest, ovvero sullo stesso luogo in cui nel 2017 tornò al volante di una Formula 1.

Dopo aver già provato la C41 nello Shakedown di Barcellona e nelle prove libere al Montmelo e al Red Bull Ring, in Austria, il polacco continuerà a dare il proprio contributo nello sviluppo della monoposto 2021 prima della pausa estiva.

Il team approfitterà della presenza del pilota polacco per numerose iniziative per i suoi fan, attesi in gran numero al gran premio che sancirà la fine della prima parte della stagione 2021.

"Robert ha fatto un ottimo lavoro per il team sino a questo momento della stagione, e siamo davvero contenti di riaverlo in macchina", ha dichiarato il team principal di Alfa Romeo Racing Orlen, Frédéric Vasseur.

"Il suoi feedback tecnici ci hanno aiutato molto nella messa a punto della monoposto e siamo fiduciosi che possa aiutarci ad estrarre dal nostro pacchetto ancora più potenziale nel resto della stagione".

Queste invece le parole di Robert dopo l'ufficializzazione della sua presenza nelle Libere 1 del GP d'Ungheria: "E' sempre bello tornare al volante della monoposto, soprattutto a Budapest, che è la gara più vicina alla Polonia tra quelle in calendario".

"Ci sono sempre molti tifosi polacchi sugli spalti e so che ci saranno molte bandiere a darmi il benvenuto quando uscirò dai box venerdì. Naturalmente, una volta che sei in macchina, l'obiettivo è quello di fare il miglior lavoro possibile per la squadra e di aiutare i nostri ingegneri con il set-up della vettura. I margini sono davvero piccoli a centro gruppo, quindi ogni miglioramento che si fa, può essere cruciale".

condivisioni
commenti
F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Articolo precedente

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Prossimo Articolo

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"
Carica commenti
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021
Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato" Prime

Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato"

Il Gran Premio della Turchia ha messo alla prova le qualità di guida dei piloti e la loro sensibilità in condizioni di difficile lettura. Lewis Hamilton, tentando l'azzardo, avrebbe optato per le gomme slick al pit-stop, ma dal box hanno preferito andare sul sicuro. C'è un mondiale in palio, ogni punto conta

Formula 1
11 ott 2021