Alfa Romeo: Raikkonen stufo di chiudere la griglia

Il finlandese a zero punti nel mondiale piloti soffre il dover correre con un'Alfa Romeo C39 che occupa l'ultima fila dello schieramento. Il motore Ferrari "sgonfio" di potenza e una C39 che non sembra una monoposto competitiva stanno togliendo le motivazioni di un Kimi sempre più deluso e svogliato che a fine anno potrebbe decidere per il ritiro.

Alfa Romeo: Raikkonen stufo di chiudere la griglia

Kimi Raikkonen a zero punti nel mondiale piloti dopo cinque GP disputati. Kimi Raikkonen ultimo in griglia di partenza del GP 70° anniversario. Il nervosismo del finlandese è crescente: parla in continuazione alla radio per lamentarsi di una macchina, l’Alfa Romeo, che non va.

A inizio stagione le colpe sono state scaricate tutte sul motore Ferrari “sgonfio”. Il 6 cilindri 065/2 non è più quello dello scorso anno che sbalordiva il Circus per prestazioni che avevano scatenato violente polemiche sullo sfruttamento della benzina che aggirava la lettura del flussometro.

Il propulsore è certamente il meno potente dei quattro in F1, ma non è lontano da Honda e Renault, mentre la power unit Mercedes che spinge anche la Williams è di un altro pianeta.

E se si sommano i deficit di potenza con quelli della C39 che non è certo una monoposto competitiva, si capisce come mai la squadra di Hinwil sia ottava nel mondiale Costruttori grazie ai due preziosissimi punticini conquistati da Antonio Giovinazzi nel GP d’Austria.

Iceman non è soddisfatto della situazione e non lo nasconde, dando la chiara sensazione che sia saturo di una F1 vissuta dal fondo della griglia: l’aver strappato a Michael Schumacher il record dei giri percorsi in carriera è una magra consolazione (16.845, vale a dire 20 più del tedesco), così come è del tutto strampalata l’idea che possa essere proprio Kimi l’eventuale sostituto alla Ferrari di Sebastian Vettel se le cose dovessero precipitare a Maranello.

Raikkonen è l’uomo di esperienza che dovrebbe far galleggiare l’Alfa Romeo in questa annata difficile, ma il finlandese sembra ogni giorno di più un elemento sempre più avulso dalla squadra, tanto da far pensare molti che stia arrivando l’ora del ritiro, perché correre senza divertirsi a 40 anni proprio non ha senso. E, certamente, gli saranno giunti all'orecchio i contatti della squadra con Nico Hulkenberg, il tedesco che ha fatto un paio di apparizioni al posto di Checo Perez affetto dal COVId-19.

La C39 è una macchina con poche risorse (se ne era spese troppe l’anno prima) e mostra evidenti problemi di natura aerodinamica che si riflettono nel pessimo sfruttamento delle gomme: la monoposto elvetica si difende con il pieno di carburante, permettendo ai due piloti avvii di Gran Premio interessanti, salvo poi sprofondare nelle retrovie non appena il serbatoio si svuota e le gomme vanno in precoce sofferenza.

Kimi in particolare patisce un assetto Rake difficile da mettere a punto e da gestire.

Haas e Williams, finora, hanno fatto peggio, ma la dinamica della stagione evidenzia che “il biscione” è destinato a scivolare in coda al gruppo se non si troveranno delle soluzioni alle carenze della C39. Robert Kubica, terzo pilota del team, è stato chiaro: “La macchina è facile da guidare, ma non va…”.

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo
1/12

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Ala posteriore di Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Ala posteriore di Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
2/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
3/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La vettura di Kimi Raikkkonen, Alfa Romeo Racing C39
La vettura di Kimi Raikkkonen, Alfa Romeo Racing C39
4/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo arriva nel paddock
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo arriva nel paddock
5/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
6/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Testacoda di Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, che finisce nella sabbia
Testacoda di Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, che finisce nella sabbia
7/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
8/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
9/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
10/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
11/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
12/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1, GP di Spagna: Inaspriti i controlli per il taglio di Curva 2

Articolo precedente

F1, GP di Spagna: Inaspriti i controlli per il taglio di Curva 2

Prossimo Articolo

Il divieto di "quali mode" scatterà già dal GP del Belgio

Il divieto di "quali mode" scatterà già dal GP del Belgio
Carica commenti
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021