Alfa Romeo: l'incendio di Kimi causato dall'olio sugli scarichi

Kimi Raikkonen ha sminuito l'incendio che ha avvolto la sua Alfa Romeo alla fine della seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi. Si è rotto il motore e il lubrificante finito sui terminali di scarico ha innescato un incendio che non ha preoccupato il finlandese: "Niente di spaventoso". Iceman domani potrà fare affidamento su una power unit più fresca e non dovrà pagare alcuna penalità in griglia.

Alfa Romeo: l'incendio di Kimi causato dall'olio sugli scarichi

Kimi Raikkonen smorza i toni: per il pilota finlandese non c'era "niente di spaventoso" nello spettacolare incendio che ha avvolto il retrotreno della sua Alfa Romeo alla conclusione della seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi. Sta di fatto che dopo il rogo di Romain Grosjean nel GP di Sakhir la F1 ha rivisto le fiamme ad una settimana di distanza…

Un cedimento alla power unit Ferrari montata sulla C39 di Iceman ha scatenato delle fiamme nel posteriore della monoposto di Hinwil. I tecnici del muretto hanno invitato Kimi ad abbandonare la monoposto il più presto possibile, segnalandogli che dietro si vedeva un incendio.

In realtà il finlandese non si è lasciato prendere dal panico e ha cercato il posto più adatto per parcheggiare la macchina. Poi una volta tolto il volante dal piantone ha perso qualche secondo nel tentativo di scollegare il cavo della radio quando si stava sfilando dall’abitacolo.

Nel frattempo il fuoco ha avviluppato l’Alfa Romeo con lingue fiammeggianti sempre più alte.
"Non c'è stato niente di spaventoso – ha spiegato Kimi - . È solo un peccato che si sia incendiata la macchina e si sia incasinato tutto nel tentativo di spegnere le fiamme”.

La sensazione è che ci sia stata una rottura del motore: stando alle indicazioni, dopo una perdita di potenza, si è crepato il basamento provocando la fuoriuscita di olio che è finito sugli scarichi, innescando le fiamme.

"Non faccio speculazioni, vedremo…”.

"Sicuramente ci sono dei danni, ma mi auguro che si limitino alla carrozzeria, ma vedremo. Ovviamente è successo qualcosa alle mie spalle, ma il motore e il cambio non sono quelli che utilizzeremo domani. Certo mi spiace che ci sarà più lavoro per i ragazzi della squadra”.

Kimi ha chiuso la seconda sessione con il 14esimo tempo: l’Alfa Romeo è parsa non male sul giro secco, mentre mancano riscontri sui long run visto che Raikkonen non è riuscito a fare una simulazione con il pieno di carburante.

"E’ vero, la fine del turno non è stata entusiasmante, ma la macchina sembrava funzionare abbastanza bene. Purtroppo non siamo riusciti a girare con il pieno, ma avete visto come è andata a finire…”.

Raikkonen non dovrà pagare alcuna penalità in griglia perché potrà montare un motore più fresco per il weekend di Yas Marina…

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
1/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
2/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
3/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
4/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
5/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
6/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
7/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
8/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
9/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
10/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
11/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery F1: le libere del GP di Abu Dhabi
Articolo precedente

Fotogallery F1: le libere del GP di Abu Dhabi

Prossimo Articolo

Leclerc: "Ferrari meglio del previsto ad Abu Dhabi"

Leclerc: "Ferrari meglio del previsto ad Abu Dhabi"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021