Alfa Romeo: l'incendio di Kimi causato dall'olio sugli scarichi

Kimi Raikkonen ha sminuito l'incendio che ha avvolto la sua Alfa Romeo alla fine della seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi. Si è rotto il motore e il lubrificante finito sui terminali di scarico ha innescato un incendio che non ha preoccupato il finlandese: "Niente di spaventoso". Iceman domani potrà fare affidamento su una power unit più fresca e non dovrà pagare alcuna penalità in griglia.

Alfa Romeo: l'incendio di Kimi causato dall'olio sugli scarichi

Kimi Raikkonen smorza i toni: per il pilota finlandese non c'era "niente di spaventoso" nello spettacolare incendio che ha avvolto il retrotreno della sua Alfa Romeo alla conclusione della seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi. Sta di fatto che dopo il rogo di Romain Grosjean nel GP di Sakhir la F1 ha rivisto le fiamme ad una settimana di distanza…

Un cedimento alla power unit Ferrari montata sulla C39 di Iceman ha scatenato delle fiamme nel posteriore della monoposto di Hinwil. I tecnici del muretto hanno invitato Kimi ad abbandonare la monoposto il più presto possibile, segnalandogli che dietro si vedeva un incendio.

In realtà il finlandese non si è lasciato prendere dal panico e ha cercato il posto più adatto per parcheggiare la macchina. Poi una volta tolto il volante dal piantone ha perso qualche secondo nel tentativo di scollegare il cavo della radio quando si stava sfilando dall’abitacolo.

Nel frattempo il fuoco ha avviluppato l’Alfa Romeo con lingue fiammeggianti sempre più alte.
"Non c'è stato niente di spaventoso – ha spiegato Kimi - . È solo un peccato che si sia incendiata la macchina e si sia incasinato tutto nel tentativo di spegnere le fiamme”.

La sensazione è che ci sia stata una rottura del motore: stando alle indicazioni, dopo una perdita di potenza, si è crepato il basamento provocando la fuoriuscita di olio che è finito sugli scarichi, innescando le fiamme.

"Non faccio speculazioni, vedremo…”.

"Sicuramente ci sono dei danni, ma mi auguro che si limitino alla carrozzeria, ma vedremo. Ovviamente è successo qualcosa alle mie spalle, ma il motore e il cambio non sono quelli che utilizzeremo domani. Certo mi spiace che ci sarà più lavoro per i ragazzi della squadra”.

Kimi ha chiuso la seconda sessione con il 14esimo tempo: l’Alfa Romeo è parsa non male sul giro secco, mentre mancano riscontri sui long run visto che Raikkonen non è riuscito a fare una simulazione con il pieno di carburante.

"E’ vero, la fine del turno non è stata entusiasmante, ma la macchina sembrava funzionare abbastanza bene. Purtroppo non siamo riusciti a girare con il pieno, ma avete visto come è andata a finire…”.

Raikkonen non dovrà pagare alcuna penalità in griglia perché potrà montare un motore più fresco per il weekend di Yas Marina…

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
1/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
2/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
3/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
4/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
5/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
6/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
7/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
8/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
9/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 fermo con il motore in fiamme
10/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
11/11

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery F1: le libere del GP di Abu Dhabi

Articolo precedente

Fotogallery F1: le libere del GP di Abu Dhabi

Prossimo Articolo

Leclerc: "Ferrari meglio del previsto ad Abu Dhabi"

Leclerc: "Ferrari meglio del previsto ad Abu Dhabi"
Carica commenti
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021