Alesi su Ferrari 312 B3 toccato nel GP Historique mentre era in testa!

Al volante della Ferrari 312 B3 di Niki Lauda, Jean ha dato spettacolo nel Monaco GP Historique: partito secondo al via della gara, è scattato subito al comando davanti alla Lotus 77 di Werner. Il tedesco lo ha toccato all'uscita della Noghes e la Rossa è finita contro le protezioni a tre giri dalla fine. Marco è stato penalizzato e retrocesso al terzo posto dopo che i due hanno dato spettacolo.

Alesi su Ferrari 312 B3 toccato nel GP Historique mentre era in testa!

Ha fatto un certo effetto vedere Jean Alesi sulla Ferrari 312 B3 di Niki Lauda del 1974 in prima fila al Monaco Gran Pix Historique. Il francese ha fatto palpitare i cuori dei tifosi del Cavallino perché al via è andato subito al comando della gara, conducendo davanti alla Lotus 77 del 1976 guidata dal tedesco Marco Werner.

Il vincitore del GP del Canada del 1995 ha dovuto fare ricorso a tutta la sua esperienza per tenere a bada lo scatenato tedesco vittorioso in tre 24 Ore di Le Mans con l’Audi: il ferrarista allungava grazie al 12 cilindri piatto del Cavallino, mentre Werner si faceva sotto nei tratti più guidati in un elastico davvero appassionante che si è protratto per 15 dei 18 giri previsti.

All’uscita della Noghes, mentre la Lotus era ormai in scia della Ferrari c’è stato un contatto causato da Werner che ha spinto nel retrotreno la Rossa. Alesi si è trovato all’improvviso contro le barriere rovinando l’ala anteriore e quella posteriore. Il transalpino è uscito dalla vettura incolume, ma visibilmente adirato per il danno subito.

La Lotus 77 di Werner ha continuato imperterrita al comando con l’ala anteriore storta nel contatto ed è arrivata al traguardo per prima quando la corsa è stata interrotta dall’esposizione della bandiera rossa a causa dello schianto di una Surtees nella discesa verso il Mirabeau.

Quando il tedesco stava assaporando di salire sul podio gli è stata comunicata la giusta penalizzazione che lo ha fatto scivolare al terzo posto dietro a Michael Lyons in gara con una McLaren M26, già vincitore in mattinata della gara riservata alle F1 1966-72 con una Surtees - e al pilota della Porsche nel GT, Julien Andlauer alle prese con una March 761. Werner non è salito sul podio per protesta, mentre Lyons gli ha lasciato la coppa del vincitore sull'ala della Lotus riconoscendo il tedesco come il vincitore morale della gara. Un gesto molto applaudito dal pubblico presente.

Alesi ha dato spettacolo con la 312 B3, la monoposto più datata sulla griglia, mentre Werner si è mostrato più volte minaccioso nel confronto del transalpino, specie al tornante del Loews dove ha spesso infilato il muso nel cambio della Ferrari.

Jean che ha 56 anni in carriera aveva colto tre podi nel GP di Monaco prima di tornare al volante di una Rossa per la gara storica. In griglia doveva esserci anche un altro ex pilota Ferrari, Rene Arnoux, ma il francese non si è potuto schierare al via per un incidente in prova.

La Ferrari 312 B3 ha mancato di poco i titoli mondiali piloti e Costruttori nel 1974 con Clay Regazzoni e Niki Lauda, mentre la Lotus 77 ha ottenuto un solo successo nel GP del Giappone del 1976 con Mario Andretti.

condivisioni
commenti
Vent'anni senza Michele Alboreto
Articolo precedente

Vent'anni senza Michele Alboreto

Prossimo Articolo

Mercedes blocca Hodgkinson fino a fine 2022?

Mercedes blocca Hodgkinson fino a fine 2022?
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021