Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
Formula 1 GP d'Olanda

F1 | Albon veloce come il... vento: "Ma in gara sarà dura"

L'anglo-thailandese piazza la Williams 4a nelle Qualifiche del GP d'Olanda sfruttando a proprio favore il vento contrario che soffiava su un tracciato poco congeniale alla sua monoposto. L'ottimo bilanciamento avuto fin dalle Libere lo fa sperare in ottica gara, anche se i rivali saranno agguerriti e superiori come prestazioni.

Alexander Albon, Williams FW45

La grande sorpresa delle Qualifiche del Gran Premio d'Olanda è sicuramente stata la Williams, tornata con entrambe le vetture nella terza manche dopo Monza 2017.

A Zandvoort purtroppo Logan Sargeant è andato a sbattere all'inizio dell'ultima sessione di prove cronometrate provocando la bandiera rossa, mentre applausi veri se li è meritati Alex Albon.

L'anglo-thailandese nel tiratissimo finale di Q3 dove ci si giocavano le restanti posizioni alle spalle dell'imprendibile Max Verstappen, è stato autore di una prestazione super che lo ha portato ad agguantare la seconda fila.

Albon in realtà aveva già brillato anche in condizioni di bagnato, ma in pochi si sarebbero potuti aspettare di vederlo combattere sul filo dei decimi per la Top3, superato in extremis da Lando Norris con la McLaren e dalla Mercedes di George Russell.

Alex Albon, Williams FW45

Alex Albon, Williams FW45

Photo by: Dom Romney / Motorsport Images

"A dire la verità, non so come abbiamo fatto ad essere così avanti! Siamo stati bravi in tutte le sessioni di Libere e ad un certo punto pensavamo che avremmo iniziato a retrocedere di qualche posizione, ma la macchina andava bene fin dal primo giro che abbiamo fatto nelle Libere 1", spiega l'alfiere Williams.

"Di solito, quando questo accade, gli altri iniziano a migliorare e ho pensato che forse avevamo raggiunto il nostro punto di forza in anticipo. Non abbiamo lavorato molto sulla vettura dopo la prima sessione e questo mi ha dato sicurezza e fiducia".

"Quando sei su una pista come questa, così stretta e senza compromessi, e allo stesso tempo con condizioni miste, bagnato, asciutto e così via, è necessario sentirsi a proprio agio con l'auto, e io l'ho fatto in questo fine settimana".

Alexander Albon, Williams

Alexander Albon, Williams

Photo by: Erik Junius

Altro aspetto molto importante che Albon sottolinea è la stabilità della propria monoposto sul tortuoso tracciato olandese, beneficiando del vento che le ha dato modo di soffrire meno la cronica mancanza di carico.

"Credo che in questo tipo di condizioni non sia sempre importante il picco di deportanza. Si tratta solo di avere un'auto che sia guidabile al limite; la nostra macchina lo è stata per tutto il weekend".

"Inoltre, non è un segreto che di solito non andiamo bene nelle piste ad alto carico. Le migliori per noi sono quelle tipo Spa o Monza, per cui l'unica spiegazione che ho è che c'è stato un vento contrario davvero molto forte in molte di queste curve".

"Le curve 9 e 11 sono sempre state terribili per noi in cui abbiamo perso sempre due decimi in ciascuna. Con il vento contrario il tempo sul giro era circa mezzo decimo più lento e penso che questo ci abbia aiutato molto più del solito. Era comunque una situazione provata al simulatore e sapevamo che avrebbe giovato alla nostra macchina. e così è stato, quindi è bello".

Alex Albon, Williams FW45

Alex Albon, Williams FW45

Photo by: Simon Galloway / Motorsport Images

Detto questo, il 27enne nativo di Londra è consapevole che in gara il podio sarà difficilissimo da raggiungere e che tenere dietro i rivali risulterà altrettanto complicato, ma l'obiettivo è giocarsela puntando sul passo per poter prendere punti preziosi.

"Parto senza pressioni! Credo che il nostro passo gara sia stato rispettabile nelle Libere 2, certamente non da primo posto. Tutti i team di prima fascia sono intorno a noi e non c'è un pilota che possa tenerli lì; sono tutti dietro di me, quindi sarà una gara difficile".

"Non siamo in cima alla classifica come velocità di punta, siamo da metà schieramento in giù e credo che Alpine e Ferrari abbiano usato molto meno carico di noi. Non potremo fare come in Canada, dobbiamo essere veloci sul passo puro, altrimenti verremo sorpassati".

"Penso che alla lunga sia vantaggioso, perché come avete visto a Spa, un eccesso di deportanza non funziona per sulla nostra vettura, surriscaldiamo le gomme. Vedremo come andrà".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Russell sorride: "Possiamo lottare per il podio"
Prossimo Articolo F1 | Sainz: "Prima delle qualifiche avrei firmato per il sesto posto"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia