Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia

F1 | Albon: "Mi sono dovuto mordere la lingua sul peso extra della FW46"

Il pilota di Formula 1 della Williams Alex Albon dice di essersi dovuto mordere la lingua quando i progressi della sua squadra sono stati mascherati da un telaio in sovrappeso.

Alex Albon, Williams FW46

Alex Albon, Williams FW46

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Essendo in ritardo con la produzione della sua vettura 2024, la Williams ha iniziato la stagione con un telaio notevolmente sovrappeso. Sebbene la squadra di Grove avesse già tolto 14 kg dalla vettura nel corso della stagione, la sua FW46 2024 rimaneva ancora più lenta di quattro-cinque decimi al giro.

Un fondo rivisto ed altre parti hanno tolto peso alla vettura presente nel lato del box di Albon a partire da Imola, mentre il compagno di squadra Logan Sargeant è ancora in attesa del fondo più leggero.

Albon ha spiegato che è stato difficile mantenere il silenzio sul problema del peso fino a quando il team principal James Vowles non lo ha rivelato alla stampa a Imola, con un'ovvia discrepanza tra i progressi generali che Albon riteneva la Williams avesse fatto e i risultati deludenti ottenuti finora, gran parte dei quali sono dovuti al peso in eccesso.

"È stato difficile, perché mi chiedevate che differenza c'era con la macchina dell'anno scorso e io vi dicevo che era migliore, ma noi giravamo in P19 e P20", ha detto Albon a Montreal.

"Ho dovuto mordermi un po' la lingua, ma è stato soprattutto per questo. Ci sono ancora cose da migliorare nella nostra vettura, non lo nego, ma è sempre stato molto difficile rispondere alle vostre domande".

Albon ha detto che, nonostante gli aggiornamenti di Imola, la sua vettura ha ancora una "discreta quantitatà" di peso eccessivo, cosa che non è stata pagata più di tanto nelle gare più recenti.

Alex Albon, Williams FW46

Alex Albon, Williams FW46

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

A Monaco, Albon ha conquistato i primi punti della Williams con il nono posto, mentre in Canada era in corsa per un altro piazzamento nella top 10 finché non ha potuto fare nulla per evitare la Ferrari di Carlos Sainz che era finita in testacoda.

"Siamo ancora in sovrappeso e di una buona quantità", ha detto Albon. "Monaco credo sia la pista meno sensibile al peso e il Canada è la quarta meno sensibile al peso, quindi buone piste".

"Barcellona va nella direzione opposta, quindi dobbiamo solo sfruttare al meglio questi momenti fino a quando il peso extra non verrà eliminato dalla vettura. C'è una grande spinta per cercare di farcela prima della fine della stagione, ma sarà difficile".

Come suggerito da Albon, il Gran Premio di Spagna della prossima settimana sul Circuit de Barcelona-Catalunya, una pista da alto carico, potrebbe essere un test più severo per la squadra di Grove.

Ritiene che la nuova ala posteriore da alto carico introdotta a Monaco darà una mano alla squadra, ma non si aspetta "magie" da quello che storicamente è uno dei circuiti più complicati per la Williams.

"Barcellona sarà solo un tentativo di ottimizzare la nostra vettura. Il carico è massimo, simile a quello di Monaco, quindi la nostra ala posteriore funziona abbastanza bene. È abbastanza efficiente", ha spiegato.

"Non mi aspetto che si verifichino cambiamenti magici, spero solo di avere una macchina un po' più consistente. Barcellona è stato prevalentemente uno dei circuiti peggiori per noi. So che lo diciamo di molti circuiti, ma è davvero uno dei peggiori. Sarò curioso di vedere se ora a Barcellona siamo a posto o se siamo davvero bravi".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Le monoposto 2026 saranno diverse dei rendering della FIA
Prossimo Articolo F1 | Cos'è la seconda trasmissione che fa paura ai Costruttori?

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia