F1 | Albon: "Un privilegio avere un futuro stabile con la Williams"

Alex Albon ritiene che sia un privilegio poter godere di stabilità e un futuro a lungo termine in Formula 1 con la Williams grazie al rinnovo pluriennale siglato nel 2022, dopo le aver vissuto alti e bassi nella prima parte della sua carriera nella massima serie.

F1 | Albon: "Un privilegio avere un futuro stabile con la Williams"
Carica lettore audio

Albon è tornato in F1 a tempo pieno l'anno scorso con la Williams, dopo aver trascorso una stagione come riserva e collaudatore con la Red Bull, che lo aveva escluso dalla sua line-up alla fine del 2020.

Al suo ritorno in griglia ha destato buone impressioni, guidando gli sforzi della Williams nelle retrovie con piazzamenti a punti in Australia, Miami e Belgio. Questo è bastato ad Albon per ottenere un prolungamento pluriennale del contratto, elemento che gli ha garantito una sicurezza a lungo termine per la prima volta nella sua carriera in F1.

Albon ha dichiarato di aver provato un "senso di tranquillità" al termine della stagione 2022 grazie al rinnovo, in particolare se messa a confronto con la precedente incertezza sul suo futuro in Red Bull e i dubbi in merito a se fosse tornato sulla griglia di partenza.

"Credo che le ultime due stagioni, uno delle quali è stata molto stressante, e l'altra in cui mi sentivo nervoso, e credo che mi stessi preparando per l'anno e non sapessi cosa aspettarmi", ha detto Albon a Motorsport.com.

"Ho firmato un contratto [pluriennale] che è forse una delle sensazioni più belle, [il fatto che sia] a lungo termine. È un privilegio in Formula 1, se devo essere onesto. Mi sento molto bene, sono orgoglioso di come sono andate le cose".

"È stata un po' un'altalena di alti e bassi in Formula 1 per me, ed è bello sentire che ora sto costruendo basi solide. Sono entusiasta di lavorare con la squadra, concentrandomi sullo sviluppo della vettura e su quelle che si considerano le cose normali, senza preoccuparmi di dover trovare un sedile".

Alex Albon ha rinnovato il suo contratto con la Williams firmando un accordo pluriennale

Alex Albon ha rinnovato il suo contratto con la Williams firmando un accordo pluriennale

Photo by: Erik Junius

Mentre gareggiava in Formula 2, Albon aveva incontrato qualche difficoltà nel garantirsi i finanziamenti necessari per partecipare alla stagione, ma i suoi risultati gli hanno poi permesso di tornare a far parte del programma junior della Red Bull e di assicurarsi un sedile in F1 con la Toro Rosso per la stagione 2019.

Poi è stato promosso nel team senior Red Bull a campionato in corso con sole 12 gare dall'inizio della sua carriera in F1, scambiando il sedile con Pierre Gasly. Tuttavia, alla fine del 2020 è stato poi sostituito da Sergio Perez.

Albon ha ammesso di aver provato un senso di nervosismo prima del suo ritorno in F1 con la Williams, che è scomparso una volta tornato in macchina. "È difficile, perché c'è l'eccitazione ma anche lo stress del tipo: 'Ok, come andrà? Ho fatto un anno di assenza", ha detto Albon.

"Si rischia di essere un po' arrugginiti. Non è uno sport normale in cui ci si può allenare nel giardino di casa, bisogna continuare a guidare".

Leggi anche:

"Allo stesso tempo, credo che sia un po' una seconda opportunità, quindi sai che devi fare risultati. Non sono molte le persone che hanno una seconda possibilità, e io sono stato abbastanza fortunato da averne una. Il periodo di preparazione è stato piuttosto buono, con un po' di tempo trascorso in fabbrica e con squadra, e cose del genere".

"Ma non appena torni a guidare, è ovviamente quello il momento in cui ti senti più a tuo agio. È quello che sei nato per fare. Una volta saliti in macchina, tutto va bene. È solo l'accumulo [dello stress] che ti fa battere il cuore".

condivisioni
commenti

F1 | Helmet Camera: quest'anno è disponibile per tutti i piloti

F1 | Allarme FIA: la valutazione dei diritti 20 miliardi è esagerata