Galleria del vento, domani la decisione FIA

La Federazione mira a chiarire le regole sull'utilizzo con squadre partner prima della gara di domani

Nel paddock di Abu Dhabi covano le polemiche circa le norme che regolamentano l'utilizzo della galleria del vento. La Mercedes, infatti, ha chiesto ufficialmente alla Federazione Internazionale dell'Automobile chiarimenti circa la possibilità di poter aggirare il limite delle 25 ore settimanali cooperando con un team non iscritto al campionato, accusando, seppur indirettamente, la Ferrari di aver eluso tali limiti grazie alla cooperazione col team Haas.

Secondo quanto riportato da Motorsport.com, sia il team Mercedes che la Red Bull, all'inizio del 2015, hanno richiesto alla FIA quali limiti avrebbero incontrato qualora avessero collaborato con un ipotetico nuovo team, ad esempio se fosse stata creata una scuderia AMG o se Red Bull avesse cooperato con Arden.

La Federazione Internazionale, sollecitata poche ore fa dal team anglo-tedesco, ha replicato affermando che tutti i chiarimenti richiesti verranno forniti domani prima della gara conclusiva del mondiale di Formula 1.

Il team Mercedes ha precisato la propria posizione: "Chiarire l'ambiguità regolamentare è ciò che più interessa al team Mercedes, considerando la possibilità di collaborare con terze parti nel corso dei test, così come la possibilità di condividere sia tecnici che il know-how, e riteniamo che ciò sia consetito stando alle attuali norme. Sappiamo che altri team di Formula 1 stanno considerando di operare in questo modo". 

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Abu Dhabi
Circuito Yas Marina Circuit
Articolo di tipo Ultime notizie