Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

F1 Abu Dhabi, Libere 1: Bottas domina, Vettel sbatte!

condivisioni
commenti
F1 Abu Dhabi, Libere 1: Bottas domina, Vettel sbatte!
Di:
29 nov 2019, 10:38

Il finlandese svetta con la Mercedes dotata del motore nuovo nel primo turno di prove libere del GP di Abu Dhabi rifilando mezzo secondo alla Red Bull di Verstappen e a Hamilton. Sebastian rovina la sospensione posteriore negli ultimi minuti, mentre la Ferrari stava facendo delle sperimentazioni.

La Mercedes impressiona con Valtteri Bottas nella prima sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi, ultimo appuntamento della stagione 2019. Il pilota finlandese dopo aver annunciato il divorzio dalla moglie sembra essersi liberato da un peso e ha ottenuto la migliore prestazione in 1'36"957 con la W10 dotata di gomme Medie.

Valtteri svetta di un secondo e mezzo rispetto al tempo dello scorso anno nel primo turno e rifila oltre mezzo secondo a chi lo insegue, dando la sensazione che il motore 4 che gli è stato montato dopo il cedimento del Phase 3 a Interlagos sia già una prefigurazione della power unit 2020, con alcune soluzioni nuove. Ovviamente il nordico dovrà scattare domenica dal fondo della griglia per iniziare una rimonta dalla coda.

Dietro alla freccia d'argento si è inserita la Red Bull di Max Verstappen. Il vincitore del Brasile ha lasciato intendere che il motore Honda è in grado di fare bella figura non solo in altura, ma anche a livello del mare. L'olandese con le gomme Soft è arrivato a 1'37"492, vale a dire un margine di mezzo secondo dalla Mercedes, rifilando sei decimi al confermato Alexander Albon, che è comunque quarto nella lista dei tempi.

Lewis Hamilton ha voluto onorare il mondiale piloti 2019 sostituendo nella prima parte della sessione il numero 44 con l'ormai scomparso #1, il simbolo di chi è campione che è scomparso da quando l'inglese domina la F1, per poi tornare alla tradizione.

L'esa-iridato è solo terzo a 634 millesimi dal caricatissimo compagno di squadra: l'inglese ha ottenuto la prestazione con le gomme soft (26 gradi di aria e 37 di asfalto), ma ha lavorato in prospettiva dedicandosi a una sospensione anteriore modificata che ha bisogno di raccogliere dei dati e di messa a punto.

Ferrari SF90, dettaglio dello scarico della wastegate sdoppiata

Ferrari SF90, dettaglio dello scarico della wastegate sdoppiata

Photo by: Giorgio Piola

E le Ferrari? Disperse con papà Sebastian Vettel, quinto, e Charles Leclerc, settimo. Ovviamente il distacco di quasi due secondi testimonia che la squadra del Cavallino ha lavorato per il futuro, visto che fra i due piloti della Rossa si è inserito Romain Grosjean con la Haas.

Ha destato una certa sensazione lo scarico della wastegate sdoppiato che è stato sperimentato: si tratta di una soluzione che anticipa il 2020 riprendendo un concetto che come filosofia era stato lanciato dalla Red Bull, ma con due tubi separati, mentre le "corna" della Rossa sono inedite. E' evidente che la Ferrari non ha cercato i tempi nel turno con la luce del sole, visto che le qualifiche e la gara si disputeranno nella notte degli Emirati.

La sessione è stata interrotta dalla bandiera rossa per due volte: nel finale Sebastian Vettel ha sbattuto la Rossa nel tratto guidato perdendo il posteriore della macchina con uno strano bloccaggio che lo ha spedito contro le protezioni con la posteriore sinistra, pare danneggiando il cambio che dovrà essere sostituito.

In precedenza si è resa necessaria un'altra sosta a mezz'ora dalla fine a causa della letterale esplosione del motore di Daniel Ricciardo. Il motore Renault dell'australiano ha sparato dei pezzi metallici dal retrotreno, prima di inondare di olio chi seguiva e la pista. Si è reso necessario spargere del filler per evitare che le monoposto potessero scivolare all'ultima curva.

Della Haas in ripresa abbiamo già accennato, ma la squadra USA ha fatto bella figura anche con Kevin Magnussen nono davanti a Nico Hulkenberg decimo con la Renault: il tedesco sta per chiudere l'esperienza in F1, non avendo un sedile per il prossimo anno.

Lando Norris è 11esimo con la McLaren davanti a Lance Stroll (Racing Point) e Kimi Raikkonen (Alfa Romeo).

Robert Kubica è 18esimo con la Williams davanti a Daniel Ricciardo con la Renault che ha rotto il motore (non pagherà penalità perché era un'unità di rotazione a fine chilometraggio), mentre George Russell chiude la classifica: il giovane inglese non sta bene e potrebbe avere bisogno di essere sostituito. In pre-allarme non c'è Latifi che è stato annunciato per l'anno prossimo visto che non ha ancora la superlicenza. Potrebbe tornare il russo Sergey Sirotkin che è nel paddock...

Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas 23 1'36.957     206.219
2 Netherlands Max Verstappen 22 1'37.492 0.535 0.535 205.087
3 United Kingdom Lewis Hamilton 20 1'37.591 0.634 0.099 204.879
4 Thailand Alexander Albon 23 1'38.084 1.127 0.493 203.849
5 Germany Sebastian Vettel 19 1'38.906 1.949 0.822 202.155
6 France Romain Grosjean 18 1'39.146 2.189 0.240 201.666
7 Monaco Charles Leclerc 18 1'39.249 2.292 0.103 201.456
8 Denmark Kevin Magnussen 19 1'39.350 2.393 0.101 201.252
9 Italy Antonio Giovinazzi 20 1'39.423 2.466 0.073 201.104
10 Germany Nico Hulkenberg 22 1'39.505 2.548 0.082 200.938
11 United Kingdom Lando Norris 18 1'39.628 2.671 0.123 200.690
12 Canada Lance Stroll 23 1'39.864 2.907 0.236 200.216
13 Finland Kimi Raikkonen 17 1'39.888 2.931 0.024 200.168
14 Mexico Sergio Perez 17 1'39.901 2.944 0.013 200.142
15 Russian Federation Daniil Kvyat 20 1'39.969 3.012 0.068 200.006
16 France Pierre Gasly 17 1'40.401 3.444 0.432 199.145
17 Spain Carlos Sainz Jr. 23 1'40.687 3.730 0.286 198.579
18 Poland Robert Kubica 21 1'40.792 3.835 0.105 198.372
19 Australia Daniel Ricciardo 12 1'40.850 3.893 0.058 198.258
20 United Kingdom George Russell 24 1'41.362 4.405 0.512 197.257

 

Prossimo Articolo
McLaren: nel 2020 una livrea diversa grazie allo sponsor BAT

Articolo precedente

McLaren: nel 2020 una livrea diversa grazie allo sponsor BAT

Prossimo Articolo

Ferrari: a Vettel nel crash si è rotto anche il cambio

Ferrari: a Vettel nel crash si è rotto anche il cambio
Carica commenti