Kimi: "Speriamo di lottare alla pari con la Mercedes"

Parlando del 2016, Raikkonen ribadisce gli stessi concetti di Arrivabene, ma non fa promesse ai tifosi Ferrari

Ultima conferenza stampa del 2015 ad Abu Dhabi e a tenere alto il vessillo della Ferrari oggi c'era Kimi Raikkonen. Il finlandese, che a Yas Marina dovrà provare a contendere il quarto posto nel Mondiale a Valtteri Bottas, che lo precede di una sola lunghezza, sembra però già focalizzato sulla stagione 2016.

Dopo il passo avanti completato quest'anno grazie alla SF15-T, anche "Iceman" ritiene che il prossimo passo per la Ferrari deve essere quello di provare a lottare almeno ad armi pari con la Mercedes nel prossimo campionato.

"Ovviamente quest'anno è stato molto migliore per il team rispetto a quello passato. E' evidente da ogni punto di visto. L'obiettivo è sempre quello di arrivare davanti. Come ha detto Arrivabene la speranza è quella di lottare ad armi pari con la Mercedes, ma è comunque il target di tutte quante le scuderie" ha detto Kimi.

E poi si è lasciato scappare qualche nota di ottimismo riguardo alla vettura del prossimo anno: "Sono fiducioso per il lavoro che stanno facendo in fabbrica sulla nuova monoposto: già dai primi test vedremo certamente delle indicazioni positive".

Come tipico della sua indole, Raikkonen però non si è sbilanciato troppo quando gli è stato chiesto di fare una promessa ai tifosi del Cavallino: "Faremo del nostro meglio, speriamo sia sufficiente per lottare per il Mondiale. La strada imboccata è quella giusta, dobbiamo continuare a lavorare. Possiamo promettere tante cose, ma è inutile fare proclami: ribadisco che daremo tutti il 100% per provare a lottare per il titolo".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Abu Dhabi
Sub-evento giovedì
Circuito Yas Marina Circuit
Piloti Kimi Raikkonen
Team Ferrari
Articolo di tipo Conferenza stampa