Abiteboul: "Positivo l'accordo tra Red Bull e Renault"

condivisioni
commenti
Abiteboul:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
24 gen 2016, 15:29

Secondo il responsabile francese, l'accordo con il team di Mateschitz porterà beneficio al motorista transalpino

Red Bull Racing F1
Daniel Ricciardo, Red Bull-Renault RB7
Daniil Kvyat, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB11
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB11
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB11
Daniil Kvyat, Red Bull Racing RB11
Daniil Kvyat, Red Bull Racing RB11

Le critiche piovute addosso alla Renault da parte del team Red Bull nel corso della scorsa stagione hanno portato ad un logoramento dei rapporti tra il motorista francese e la scuderia anglo-austriaca.

Nonostante le tensioni ed il reciproco scambio di accuse, la partnership tra la casa della losanga e Red Bull proseguirà anche nel 2016, grazie ad un accordo di fornitura delle power unit siglato all'ultimo momento e che vedrà sparire dalle carrozzerie delle future RB12 il logo Renault per far spazio al brand Tag-Hauer.

Cyril Abiteboul, intervistato da Motorsport.com, ha commentato positivamente la prosecuzione della partnership, evidenziando come tale accordo manifesti una nuova mentalità Renault in F.1: "Credo che uno degli elementi di forza del gruppo Renault sia quello di essere estremamente pragmatico e di avere la capacità di credere nel progetto del team e di guardare al futuro piuttosto che guardare al passato. Credo che il consiglio di amministrazione sia rimasto convinto da quello che abbiamo mostrato, dall'estensione della partnership con Red Bull anche se con delle condizioni differenti. Sulla base di queste nuove condizioni, proseguire è stata la scelta giusta".

Abiteboul ritiene che il costruttore francese debba cambiare il proprio modo di pensare per tornare a gustare quei successi vissuti nel recente passato: "La Renault deve essere più opportunista di quanto fatto in passato se vuole avere successo in questo sport. Questo è stato, secondo me, il primo test. Un test per Renault per guardare avanti e capire cosa serve per avere successo piuttosto che continuare a guardare a cosa accaduto nel passato".

Secondo il responsabile Renault, la riapertura delle trattative con Red Bull ha portato via del tempo prezioso, ma considera innegabili i vantaggi che possano derivare dalla prosecuzione di tale collaborazione: "Credo che abbiamo perso un pò di tempo e di risorse per giungere alla conclusione di un nuovo accordo con Red Bull. Ovviamente la Red Bull è un'organizzazione di alto livello che mira ad avere un successo immediato. Questo è un vantaggio per Renault, una organizzazione diversa da Red Bull, più analitica e con una visione più a lungo termine".

Abiteboul, infine, ritiene che i problemi accusati nel corso della passata stagione non siano da addebitare interamente al costruttore francese: "Pensavamo che la Red Bull sarebbe stata la scelta migliore per noi, ma in realtà abbiamo valutato anche i lati negativi. E' stato palese con i problemi che sono accaduti in pista a Melbourne all'inizio della stagione. Abbiamo eliminato alcuni aspetti che non ci hanno soddisfatto. Siamo stati più responsabili rispetto alla Red Bull circa le deludenti prestazioni della power unit". 

Prossimo articolo Formula 1
Gp d'Italia, quanta ipocrisia sull'uso dei soldi pubblici!

Articolo precedente

Gp d'Italia, quanta ipocrisia sull'uso dei soldi pubblici!

Prossimo Articolo

Ricciardo: "Vicino a correre a Le Mans nel 2015"

Ricciardo: "Vicino a correre a Le Mans nel 2015"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Red Bull Racing Acquista adesso
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Ultime notizie