A Suzuka Mercedes a piena potenza, Ferrari ancora no

Nelle libere del GP del Giappone le due frecce d'argento di Bottas e Hamilton hanno svettato potendo contare su mappature del motore da giro secco, mentre la Scuderia ha adottato una strategia più prudente in funzione dell'affidabilità. Avremo una sorpresa in qualifica domani?

A Suzuka Mercedes a piena potenza, Ferrari ancora no

La Mercedes ha deciso di rompere gli indugi: la squadra di Brackley avrebbe tutta l’intenzione di chiudere la partita mondiale in Giappone per tenersi le mani libere in vista delle ultime gare nelle quali sperimentare idee e soluzioni per il 2020, visto che il regolamento di F1 rimarrà stabile.

La netta supremazia di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton alla conclusione delle prove libere del venerdì di Suzuka ha una spiegazione ben precisa: il motore Phase 3 nella simulazione da qualifica è già stato spremuto con le mappature più estreme per valutare se è in grado di reggere la sessione cronometrata senza problemi di affidabilità.

Come avevamo anticipato su Motorsport.com la Mercedes ha portato a Suzuka un nuovo pacchetto aerodinamico che non è solo finalizzato alla ricerca del carico aerodinamico, ma è stato pensato anche per aiutare il raffreddamento dell’ultima evoluzione della power unit di Brixworth che non ha certo soddisfatto le aspettative della Stella.

La Ferrari, per contro, non ha puntato nelle prove libere a spremere la potenza della power unit, cercando anzi di preservare il motore dai possibili problemi di affidabilità dopo il ritiro di Sebastian Vettel a Sochi, dove ha dovuto fare i conti con un surriscaldamento che al pit stop ha mandato ko la centralina dell’ERS.

 

A Maranello, quindi, hanno la speranza di colmare il gap sul giro secco, mentre sarà più difficile trovare l’arcano per la gara, visto che la SF90 ha mostrato una tendenza al sottosterzo che costa cara specie nelle Esse dello Snake, ma non solo.

Mentre a Suzuka si sollazzano nella giornata di pista interdetta, a Maranello stanno lavorando sodo sul “ragno” nella speranza di trovare le giuste regolazioni in vista del GP del Giappone.

Toto Wolff, quindi, si augura che una coda del maltempo faccia saltare le qualifiche, beneficiando delle due frecce d'argento in prima fila, mentre nella Scuderia nutrono la speranza di fare uno scherzetto alle W10 proprio in extremis...

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
1/15

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
2/15

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Auto di Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, sotto il Parc Ferme
Auto di Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, sotto il Parc Ferme
3/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
4/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
5/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Meccanici della Ferrari preparano l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF90, in garage
Meccanici della Ferrari preparano l'auto di Sebastian Vettel, Ferrari SF90, in garage
6/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
7/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
Sebastian Vettel, Ferrari SF90
8/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
9/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
10/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
11/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
12/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, su un monopattino
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, su un monopattino
13/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
14/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
15/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Piloti: niente parco chiuso e weekend in due giorni

Articolo precedente

Piloti: niente parco chiuso e weekend in due giorni

Prossimo Articolo

GP Giappone: ecco come i piloti passano il tempo

GP Giappone: ecco come i piloti passano il tempo
Carica commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021