F.1 Commission: l'olio non può essere utilizzato come combustibile

condivisioni
commenti
F.1 Commission: l'olio non può essere utilizzato come combustibile
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 apr 2017, 18:12

Dal 2018 si potrà usare un solo tipo di lubrificante per tutto il weekend di gara e bisognerà dichiarare la quantità utilizzata. Approvate anche delle limitazioni per pinne e T-Wing. Probabile un altro rinvio dell'Halo.

Gary Paffett, Williams FW40
Sergey Sirotkin, Renault Sport F1 Team RS17
Kevin Magnussen, Haas F1 Team
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Esteban Ocon, Force India VJM10
Pierre Gasly, Red Bull Racing RB13
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H

E’ stata definita “costruttiva” la riunione dello Strategy Group e della F.1 Commission tenutasi oggi a Parigi, alla presenza di Jean Todt, e per la prima volta, di Chase Carey, nel ruolo di amministratore delegato del Formula One Group. Sul tavolo diversi punti di confronto, tra cui alcuni correzioni ed aggiunte alle norme tecniche e sportive per la stagione 2018 che saranno poi trasmesse per approvazione definitiva al World Motor Sport Council.

Ancora test per la protezione dell'abitacolo

In merito alla telenovela “Halo”, sono state identificate alcune protezioni frontali di tipo “scudo trasparente” che gli inglesi chiamano Shield, e la FIA ha confermato che intende effettuare delle nuove prove in pista per valutarne l’adozione nel 2018. Nel prossimo campionato saranno “strettamente limitate” le T-wing e le pinne, così come saranno prese misure aggiuntive per assicurarsi che non venga utilizzato in alcun modo olio come combustibile.

Una dichiarazione, quest’ultima, un po’ sibillina, che di fatto conferma le difficoltà attuali della FIA per monitorare eventuali infrazioni su questo fronte. Sarà inoltre proibito utilizzare più di una specifica di olio nell’arco di un weekend di gara. E’ stata formalizzata anche la ripresa della gara (in caso di bandiera rossa) sempre con una partenza da fermo, e non più “lanciata” dopo il ritorno ai box della safety car.

Nomi e numeri più grandi dal GP di Spagna

Quasi immediato invece il provvedimento mirato a migliorare la visibilità dei numeri di gara e i nomi dei piloti sulle monoposto. Sono state fornite alle squadre delle informazioni precise per mettersi in regola a partire dal Gran Premio di Spagna del prossimo 14 maggio. Nel weekend di Montmelò saranno applicate rigorosamente le norme sportive già presenti nel regolamento.

Tutti i team allo Strategy Group

Novità infine anche sul fronte degli incontri futuri dello Strategy Group. Anche i rappresentanti delle squadre che non fanno parte del Gruppo Strategico saranno da ora in poi invitati alle riunioni e potranno accedere alle discussioni in agenda. Una scelta voluta sia dalla FIA che dal Formula One Group per migliorare la trasparenza nella gestione della Formula 1.

Prossimo Articolo
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Matteo Nugnes