Ericsson: "Possiamo andare a punti a Melbourne"

Lo svedese, nonostante i soli 55 giri percorsi oggi, ritiene la C35 una ottima vettura e punta ad un buon piazzamento in occasione della prima gara, affidabilità permettendo.

Soltanto nella giornata odierna Marcus Ericsson è riuscito a prendere contatto con la nuova monoposto del team Sauber, la C35, portata ieri al debutto dal compagno di team Felipe Nasr.

Lo svedese, purtroppo, ha compiuto soltanto 55 giri a causa di continui problemi di affidabilità ed ha concluso le prove nella ghiaia a seguito del distacco della ruota posteriore destra: "Sfortunatamente non siamo riusciti a percorre molti giri oggi a causa di alcuni problemi che ci hanno tormentato nel corso dell'intera giornata. Nonostante questo sono riuscito a percorre due long run su gomme medie nel pomeriggio".

I pochi chilometri percorsi da Ericsson sono bastati allo svedese per confermare le buone sensazioni già espresse ieri dal suo compagno di team Nasr: "La prima impressione sulla nuova auto è che si tratti di un deciso passo avanti rispetto alla C34 in ogni area come ha già avuto modo di confermare ieri Felipe. Attendo di poter compiere molti giri in più per poter essere più specifico con le descrizioni dei miglioramenti. E' sicuramente migliorata la stabilità in frenata, così come la velocità di percorrenza in curva grazie all'aerodinamica evoluta rispetto alla vettura del 2015. Questi sono i miglioramenti che ho potuto apprezzare oggi nonostante i pochi giri compiuti".

La giornata odierna è stata comunque tormentata per lo svedese, non solo per il già citato problema alla ruota posteriore, ma anche per un ben più preoccupante guasto alla power unit Ferrari"Inizialmente abbiamo accusato un problema che ci ha portato via più tempo del previsto, poi quando siamo riusciti a scendere in pista abbiamo avuto un problema alla power unit. Certamente è frustrante, ma è anche normale quando si gira con una vettura completamente nuova. Dal punto di vista dell'affidabilità i ragazzi stanno sperimentando alcune soluzioni. Non sono preoccupato, anche se una giornata come questa ti rende frustrato". 

Ericsson ritiene, ad ogni modo, che la prima gara stagionale possa sorridere al team svizzero e regalare dei preziosissimi punti: "Dobbiamo cercare di percorre quanti più chilometri possibile nei prossimi due giorni di test per sviluppare la monoposto e sperimentare differenti set up. Credo che la base della C35 sia molto buona, ci serve solo del tempo per risolvere i problemi e farci trovare pronti per Melbourne. Riuscendo a guidare a lungo la vettura riuscirò anche a svilupparla al meglio.  Credo che saremo in grado di conquistare punti in Australia, ma, ad ogni modo, dovrei davvero percorre molti giri in più con la nuova monoposto per farmi un'idea esatta".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Barcellona, test di Marzo
Sub-evento Mercoledì
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Marcus Ericsson
Team Sauber
Articolo di tipo Intervista