Ericsson penalizzato per non aver rispettato le bandiere gialle

condivisioni
commenti
Ericsson penalizzato per non aver rispettato le bandiere gialle
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
14 apr 2018, 09:15

Marcus Ericsson è stato penalizzato di cinque posizioni sulla griglia di partenza del GP della Cina per aver ignorato le bandiere gialle durante la Q1.

Marcus Ericsson, Sauber C37 Ferrari, solleva scintille
Marcus Ericsson, Sauber C37 Ferrari
Marcus Ericsson, Sauber C37 e Charles Leclerc, Sauber C37
Marcus Ericsson, Sauber C37
Marcus Ericsson, Sauber C37

Il pilota dell'Alfa Romeo Sauber stava terminando un giro veloce nella Q1 quando gli è stata sventolata la bandiera gialla, visto che il compagno di squadra Charles Leclerc era in testacoda all'ultima curva.

Lo svedese ha comunque completato il suo giro e secondo la FIA non ha rallentato troppo in prossimità dell'indicazione di pericolo.

Dopo essere stato convocato dai commissari e dato la sua versione dei fatti, Ericsson è stato comunque penalizzato di cinque posizioni in griglia. Una sanzione che comunque non avrà grosse ripercussioni per lui, visto che era già ultimo.

La FIA ha rilasciato un comunicato che spiega: "I commissari hanno ascoltato Marcus Ericsson, pilota della vettura 9, e il rappresentante della sua squadra, con cui hanno esaminato i video che mostravano chiaramente che il pilota ha cercato di realizzare un tempo pur transitando per un settore con doppia bandiera gialla, contrariamente ai requisiti stabiliti per l'evento dal direttore di gara e quindi in violazione dell'articolo 12.1.1.i".

Oltre alla penalità sulla griglia, ad Ericsson sono stati inflitti tre punti di penalità sulla licenza. Per lui quindi sono cinque quelli accumulati negli ultimi 12 mesi.

 

 

Prossimo Articolo
Ricciardo: "Spero di fare 2 soste. Così potrò attaccare chi ci precede!"

Articolo precedente

Ricciardo: "Spero di fare 2 soste. Così potrò attaccare chi ci precede!"

Prossimo Articolo

Fotogallery: la rottura del turbo sulla RB14 di Ricciardo nelle Libere 3

Fotogallery: la rottura del turbo sulla RB14 di Ricciardo nelle Libere 3
Carica commenti