Ecclestone: "Niente qualifica shoot out fino alla Spagna"

Mister E ha spiegato che è impossibile approntare il software di gestione del nuovo format, per cui la nuova qualifica a eliminazione scatterà solo a partire dalla stagione europea. E c'è chi ha già dei dubbi che scatti davvero.

E' stato il paladino del cambiamento delle qualifiche in Formula 1 e, adesso, è costretto a fare un passo indietro: Bernie Ecclestone ha ammesso che il nuovo format delle prove cronometrate non potrà scattare in Australia, ma verrà dilazionato al Gp di Spagna a causa della necessità di riscrivere il software di gestione dei tempi che diventa molto complesso con la qualifica a eliminazione.

 

Ricordiamo che il sistema di cronometraggio è gestito dalla FOM e non dalla FIA e i tecnici che curano questo aspetto non sono in grado di riscrivere i complicati software in tempo per l'apertura stagionale del mondiale di F.1 in programma il 20 marzo a Melbourne.

Questa marcia indietro sta generando un po' di imbarazzo, perché per l'ennesima volta ad un proclama non segue un'azione immediata, ma un rinvio. Il bello è che la nuova qualifica non sarebbe il frutto di una decisione maturata negli ultimi giorni, ma è stata discussa a porte chiuse per alcuni mesi.

Ragione per cui questo ritardo crea molto fastidio ai vertici della categoria e in particolare alla FIA che ha dato il suo assenso al cambiamento non essendo informata dei problemi di software.

Crescono le preoccupazioni nel paddock

"C'è un sacco di lavoro da fare nelle prossime settimane", ha detto Pat Symonds direttore tecnico della Williams. "Non solo per noi, ma anche per la FOM che deve riscrivere da zero il software che gestisce i sistemi di cronometraggio. Hanno fatto una chiamata un po' incauta".


Ecclestone ora ha confermato che il lavoro non potrà essere completato entro l'inizio della stagione.
"La nuova qualifica non partirà subito", ha detto all'Independent. "Volevamo introdurla all'inizip del cambionato, ma non sarà pronto in tempo il software di gestione del cronometraggio. E, quindi, il nuovo format scatterà presumibilmente in Spagna, mentre in Australia si procederà con la solita qualifica".

Mister E, fra l'altro, non si dimostra soddisfatto della nuova qualifica:
"Non è quello che volevo alla fine. Tutto quello che sto cercando di fare è rimescolare la griglia, facendo in modo che il più veloce non scatti al palo. Sono dell'idea che non sarebbe sparito nel gruppo perché essendo il più veloce in qualifica non sarebbe stato lento in gara...".

Ecclestone ha confermato che voleva infatti aggiungere una penalità in tempo da aggiungere al fine di rivoluzionare la griglia, magari dando dei punti per la qualifica...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie