Ecclestone: "Monza? E' una questione italiana. Si decidano entro fine mese!"

condivisioni
commenti
Ecclestone:
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
12 feb 2016, 14:57

Il capo della FOM fa sentire la sua voce da Londra facendo capire che i problemi di gestione dell'autodromo brianzolo devono essere risolti in fretta, perché i tempi del rinnovo del contratto si stanno accorciando.

Bernie Ecclestone
Simbolo Circuito di Monza
Pasquale Lattuneddu of the FOM with Dr Angelo Sticchi Damiani, Aci Csai President

La parola a Bernie Ecclestone. Da Londra il capo della FOM fa sentire la sua voce sul rinnovo del contratto del Gp d'Italia che scade alla fine del 2016, dopo che il meeting che si è svolto il 3 febbraio nella capitale inglese è andato a buca.

"Non so cosa succederà. E' un po' una questione tutta italiana in questo momento", ha detto Mister E oggi alla Reuter.

"Mi hanno detto qualche mese fa che era stato tutto risolto, che erano tutti d'accordo e che non c'era alcun allarme".

"Ieri, invece, ho scoperto che la questione è diventata poltica. Vedremo se vorranno andare avanti oppure no. Non c'è niente che possiamo fare al riguardo".

Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Automobile Club d'Italia e Ivan Capelli, presidente dell'AC Milano, erano stati a Londra per chiudere il contratto, ma non c'è stata firma perché fra i "piccoli dettagli" da risolvere c'era la governance dell'autodromo brianzolo...

"Non c'è alcuna scadenza. Possono prendere tutto il tempo che vogliono, a condizione che si chiuda entro la fine di febbraio" ha concluso Ecclestone.

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie