Diluvio su Monte-Carlo: la gara potrebbe partire dietro la Safety Car

Previsioni confermate: a Monte-Carlo cade una pioggia fitta e i piloti dovranno correre con gomme da bagnato. Salta così la tattica di Ricciardo e la gara potrebbe partire dietro la Safety Car se le condizioni non dovessero migliorare.

Una fitta pioggia ha accolto gli addetti ai lavori nel paddock di Montecarlo. Le previsioni sono state confermate, e se non ci saranno improvvise schiarite (che i meteorologi escludono) il Gran Premio di Monaco prenderà il via con pista bagnata. Le strategie della vigilia saranno così stravolte, e per il poleman Daniel Ricciardo verrà così vanificata la possibilità di prendere il via con gomme Supersoft (a differenze di tutti gli avversari nella top-10) avendole utilizzate per superare la sessione Q2.

Alle squadre sarà permesso di intervenire sul setup della monoposto, ma solo per modificare l’incidenza dell’ala anteriore. Per il resto l’assetto resterà lo stesso con cui le vetture hanno disputato le qualifiche di ieri in condizioni di pista asciutta.

È anche molto probabile che la corsa prenderà il via dietro la safety-car percorrendo qualche giro prima della partenza lanciata. Sul fronte delle strategie tutto dipenderà dalla quantità di acqua che sarà in pista, ma se non ci saranno precipitazioni ulteriori durante la corsa, è probabile che nella parte finale della gara le squadre potranno montare pneumatici intermedi.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Monaco
Circuito Montecarlo
Articolo di tipo Ultime notizie