Delusione Hamilton: "Non abbiamo il passo della Red Bull"

Non fa nulla per nascondere la delusione, Lewis Hamilton, che chiude le qualifiche del Gran Premio di Stiria al terzo posto dietro Max Verstappen e Valtteri Bottas. Proprio grazie alla penalità inflitta al compagno di team l'inglese sarà in prima fila, ma il campione del mondo non sembra positivo in vista della gara

Delusione Hamilton: "Non abbiamo il passo della Red Bull"

La maledizione del numero 100, verrebbe da dire. Una volta conquistata la centesima pole della carriera in Formula 1, Lewis Hamilton non è più stato in grado di partire in prima posizione. E anche al Red Bull Ring, per il Gran Premio di Stiria, la situazione non è cambiata.

L'inglese, al termine delle qualifiche, ha fatto segnare il terzo miglior crono di sessione, a 226 millesimi dal poleman Max Verstappen. Lewis ha spinto al limite la sua W12, finendo largo in occasione del suo ultimo tentativo, chiaro segnale di una guida oltre il limite della vettura e delle proprie capacità.

Leggi anche:

Per provare qualcosa di nuovo, dal box Mercedes hanno osato ben tre tentativi nel Q3, senza riuscire ad avvicinare le performance della RB16B di Verstappen. Una Red Bull che, nelle stesse dichiarazioni di Hamilton, sembra inavvicinabile nella gara di domani.

"La Red Bull ha sempre avuto circa due decimi e mezzo di vantaggio su di noi per tutto il fine settimana. Siamo riusciti ad avvicinarci un pochino in qualifica, ma in configurazione gara loro sono distanti da noi. Nelle simulazioni e nelle prove libere sono stati avanti per gran parte del tempo. Vedremo se sapremo gestire bene la gara, ma non abbiamo il passo puro per poterli superare, sarei sorpreso se riuscissimo a farlo", commenta sconsolato Hamilton una volta raggiunto il parco chiuso.

L'inglese non lesina complimenti a Verstappen, il grande rivale per la stagione 2021, ma si trova anche nella condizione di dover "ringraziare" la penalità inflitta a Valtteri Bottas per il suo testacoda in pit lane nella seconda sessione di prove libere. Grazie a questo, infatti, Hamilton scatterà dalla seconda posizione domani. 

"Devo fare i complimenti a Max, è stato davvero velocissimo. Io ho dato tutto, ma non è stata la sessione migliore per me. L'aspetto più importante è che sarò in prima fila grazie alla penalità do Valtteri. Proveremo comunque a lottare domani".

Le previsioni meteo danno importanti possibilità di pioggia sulla pista austriaca per il Gran Premio, situazione in cui si potrebbero andare a mescolare i valori in campo garantendo una percentuale di imprevedibilità. E Lewis si mette a fare la danza della pioggia. "Magari domani pioverà... Le proveremo tutte".

condivisioni
commenti
F1, GP Stiria: Verstappen in pole, Hamilton staccato

Articolo precedente

F1, GP Stiria: Verstappen in pole, Hamilton staccato

Prossimo Articolo

Leclerc: "Fatto il massimo ma siamo lenti a DRS aperto"

Leclerc: "Fatto il massimo ma siamo lenti a DRS aperto"
Carica commenti
Piola: "Il caldo torrido ha riservato delle sorprese" Prime

Piola: "Il caldo torrido ha riservato delle sorprese"

Il primo giorno in pista ha regalato qualche inaspettata sospesa. Colpa del caldo che, a quanto pare ha giocato qualche brutto scherzo a chi pensava di far bene. Franco Nugnes e Giorgio Piola, in questo nuovo video, analizzano le prove libere del Gran Premio d'Ungheria.

Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere" Prime

Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu ci parlano ed analizzano le prove libere del venerdì del Gran Premio di Ungheria. Max Verstappen, partito coi favori del pronostico, non ha letto il mutare delle temperature e delle gomme che ha influito sulle performance della RB16B, al contrario di quanto fatto dagli uomini Mercedes

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas" Prime

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas"

In questa nuova podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il venerdì di prove libere del Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate" Prime

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate"

La Formula 1 arriva in Ungheria. In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano le novità portate dai team sullo storico tracciato dell'Hungaroring. Siamo solo a giovedì, ma qualcuno ha già svelato qualche particolare dettaglio...

Formula 1
29 lug 2021
Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali" Prime

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Compie quarant'anni Fernando Alonso. L'asturiano, due volte campione del mondo, è un pilota capace di vincere due titoli mondiali ancora in giovane età per poi raccogliere meno di quanto il suo talento gli avrebbe consentito per i motivi più svariati. Insieme a Gian Carlo Minardi ricordiamo i suoi esordi in Formula 1...

Formula 1
29 lug 2021
F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Formula 1
28 lug 2021
Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Formula 1
28 lug 2021
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021